Tre anni e sette mesi di reclusione è la pena che il giudice Rosaria De Luca, ha inflitto a Giuseppe Corbisiero, insegnante quarantaseienne di una scuola di Ruoti, che è stato anche sospeso per cinque anni dai pubblici uffici.

Corbisiero è stato riconosciuto colpevole di maltrattamenti ai danni di un bambino disabile e di altri alunni che frequentavano la scuola di Ruoti, nella quale era insegnante di sostegno. Tutti elementi emersi dalle indagini dei carabinieri avviate dopo la denuncia dei genitori del disabe.

Il Pm Michelina Nardozza aveva chiesto la condanna a quattro anni di reclusione per l’imputato, il difensore del quale, l’avv. Antonio Iorio, aveva chiesto l’assoluzione ritenendo che non vi erano riscontri che potessero sostenere la tesi accusatoria. Preannunciato appello contro la sentenza.

Fonte: Il Quotidiano del Sud