Reparto di neonatologia del San Carlo di Potenza. Polese (Pd): scandaloso che da giugno si sapeva del problema e nulla è stato fatto per risolverlo

132

La notizia di stampa che da giugno il Direttore Generale dell’ospedale San Carlo di Potenza, Barresi, aveva informato la Regione del problema che si sarebbe creato al reparto di neanotologia dell’ospedale san Carlo di Potenza viene ripresa in una nota dal vice presidente del Consiglio Regionale, Mario Polese, del Pd.

“Vedere l’assessore alla sanità, Rocco Leone, e il presidente della commissione consiliare specifica, il leghista del sud Massimo Zullino (quello che ha proposto di chiudere il reparto di radioterapia di Potenza) in passerella al San Carlo per tranquillizzare la famiglie invece di agire e trovare soluzioni – sostiene Polese – ha il sapore della beffa e della presa in giro tanto è vero che stamattina abbiamo scoperto dalla stampa locale che il presidente della Regione Vito Bardi e la Giunta regionale sapevano da giugno della chiusura dell’ unità di terapia intensiva neonatale del San Carlo e della conseguente sospensione del servizio di trasporto di emergenza neonatale”.

“Trovo imbarazzante se non addirittura scandaloso che chi poteva risolvere il problema all’origine – continua il vicepresidente del Consiglio regionale – e non creare alcun disagio importante, poi alla diffusione della notizia, sempre e solo attraverso le indiscrezioni della stampa, si reca in pellegrinaggio davanti all’ospedale cercando solo di apparire invece di fare”.