Potenza: firmato protocollo utilizzo impianti sportivi per disabili

17

Firmato il protocollo d’intesa sull’utilizzo degli impianti sportivi cittadini per persone con disabilità tra Comune, Inail e Cip (Comitato Italiano Paralimpico). A sottoscriverlo il Sindaco di Potenza Mario Guarente, l’assessore comunale allo Sport Patrizia Guma, la direttrice regionale Inail  Lucia Carmen Angiolillo, il presidente regionale del Cip  Michele Saracino. Il documento prevede alcuni impegni che le parti andranno ad assumere, in particolare il Comune dovrà:

  1. garantire la fruizione degli impianti sportivi, secondo la propria disponibilità, agli invalidi riconosciuti dall’INAIL, muniti di regolare certificazione medica prescrittiva per l’attività sportiva;
  2. farsi carico, unitamente al CIP, di iniziative promozionali riguardanti gli sport per disabili;
  3. collaborare nella realizzazione di progetti sportivi individuali e di gruppo;
  4. individuare e migliorare le strutture idonee per lo scopo;
  5. disporre di un albo per le associazioni che avranno i titoli per effettuare tali progetti promozionali.
  • Apportare modifiche alla disciplina regolamentare dell’Ente così da consentire l’utilizzo delle strutture comunali da parte di disabili quantomeno secondo tariffe orarie agevolate;

 La Direzione Regionale Inail Basilicata dovrà:

  1. Sostenere l’acquisito di dispositivi ed ausili per la pratica di attività sportive e motorie secondo quanto previsto dalle disposizioni regolamentari dell’Istituto, in particolare dal regolamento per l’erogazione agli invalidi del lavoro di dispositivi tecnici e di interventi di sostegno per il reinserimento nella vita di relazione.

Nel caso di ausili fissi per l’accesso agli impianti sportivi, necessari in funzione della particolare menomazione e disciplina sportiva da praticare da parte di infortunati sul lavoro, autorizzati a seguito di quanto previsto dalle disposizioni regolamentari dell’Istituto, in quanto gli stessi consentiranno anche una maggiore fruibilità degli impianti ad una più amplia platea di persone con difficoltà motorie;  il Comune, attraverso i propri addetti, ne curerà la custodia, il buon funzionamento e  la manutenzione;

  • collaborare nella realizzazione dei progetti sportivi individuali e di gruppo sulla base di progetti di reinserimento sociale elaborati dall’equipe multidisciplinare Inail in favore degli assicurati che facciano richiesta di avviamento allo sport, così come previsto dal “Piano Quadriennale di attività per la promozione e la diffusione della pratica sportiva delle persone con disabilità da lavoro 2018/2021” e dal Titolo IV del “Regolamento per l’erogazione agli invalidi del lavoro di dispositivi tecnici e di interventi di sostegno per il reinserimento nella vita di relazione” .

Il Cip regionale dovrà:

  1. sostenere l’onere delle spese per l’iscrizione e la frequenza dei disabili alle attività sportive prescelte;
  2. organizzare e realizzare sul territorio iniziative promozionali e di comunicazione e sensibilizzazione per la cultura dello sport a favore delle persone con disabilità, così come previsto del 4.a “Piano Quadriennale di attività per la promozione e la diffusione della pratica sportiva delle persone con disabilità da lavoro 2018/2021”.

Congiuntamente Comune, Iail Basilicata e CIP Basilicata si impegnano ad attuare una partnership per la realizzazione di eventi, giornate di studio e ricerca in materia di riabilitazione della persona con disabilità attraverso la pratica sportiva, progetti congiunti, campagne informative e di sensibilizzazione anche in sinergia con altri Enti ed Istituzioni.

Ad aprire gli interventi, nel corso della conferenza stampa che ha anticipato la firma del documento, l’assessore Patrizia Guma che si è detta “convinta sostenitrice del progetto, perché insieme agli invalidi del lavoro e a quelli civili, insieme a Inail e Cip, si possa aprire un percorso condiviso, nel quale ognuno possa fornire il proprio apporto per raggiungere l’obiettivo: consentire l’accesso alla pratica sportiva a tutti, da parte nostra, per esempio, prevedendo agevolazioni tariffarie”. La direttrice dell’Inail Lucia Carmen Angiolillo ha evidenziato la volontà di Inail di fornire ausili fissi per aiutare le persone con disabilità a pratica sport, auspicando sempre maggior collaborazione interistituzionale.
Il presidente del Comitato Regionale Paralimpico, Michele Saracino ha ricordato le “prime parole pronunciate dal Sindaco al suo insediamento, che furono indirizzate alle persone con disabilità e alla necessità di prevedere interventi specifici. Anche il protocollo odierno dimostrano come stia facendo seguire i fatti alle dichiarazioni”.
Concludendo la cerimonia, il Sindaco Mario Guarente ha affermato che “una città e una comunità per dirsi tali, devono essere in grado di far sì che tutti i cittadini siano posti nelle medesime condizioni.
E’ doveroso dunque adoperarsi affinché siano rimosse barriere architettoniche e culturali che ostacolano tale percorso.
Stiamo lavorando in quella direzione e, in questi giorni, – ha concluso – abbiamo indicato che il Parco di San Nicola in via di realizzazione, preveda al suo interno giochi per bimbi con disabilità”.
Lavorare con due importanti realtà istituzionali, quali l’Inail e il Cip, è importante affinché si possano conseguire i risultati auspicati”.