Otto record nazionali per i nuotatori della Società Salvamento Maratea che fanno incetta di medaglie

93

17 medaglie d’oro, 10 d’argento, di bronzo 3, otto record nazionali.
Con questi risultati da campioni, i nuotatori della Società Nazionale Salvamento Maratea sono giunti secondi ai Campionati Italiani di Categoria Primaverili, svoltisi ad Agropoli, superati soltanto dall’ASD Euro Team Torino.
I nuotatori potentini si sono imposti a società ben più agguerrite, quali la Calypso Piacenza, la New Line Pomezia, il Cus di Bologna ed altre ancora.
Onore al merito all’allenatore di questi promettenti atleti, Antonio Potenza, al quale gli atleti stanno dando grandi soddisfazioni.

Mentre i compagni di vasca del nuoto puro erano impegnati a Venosa per i campionati regionali assoluti di nuoto, i pinnatisti della SNS Maratea, che si allenano a Pignola nella piscina Aquatica, si sono presentati ad Agropoli, dove, nell’impianto natatorio Elysium, la Federazione Pesca Sportiva Attività Subacqee ha organizzato importante manifestazione natatoria.

Nelle gare dei 50 monopinna, 400 pinne, gli atleti della SNS hanno ottenuto i primi risultati con Dalila Donnaianna che ha vinto a pieno merito la gara dei 50 metri monopinna III categoria femminile; Mattia Punella oro nella gara dei 400 metri pinne di I categoria maschile, mentre Gaetano Parigiano, nonostante colpito da un lutto in famiglia, ha deciso di partecipare alla competizione nazionale e, nella categoria Junior, ha conquistato l’oro facendo registrare il nuovo record Italiano di categoria, titolo che ha dedicato al nonno morto di recente. 

Nella terza categoria maschile Nicola Bartolini ha vinto i 400 metri pinne. Il bronzo nei 400 metri pinne è andato ad Alessandra Vitti mentre l’argento e il bronzo nella stessa distanza di seconda categoria li hanno conquistati rispettivamente Carmen Malangone e  Cristiana Gentile.

Il medagliere è stato completato dall’oro conquistato da  Carmen Malangone nei 100 metri pinne di seconda categoria seguita dalla compagna di squadra Cristiana Gentile che ha conquistato l’argento.
Per la terza categoria femminile della stessa distanza, primo posto per Dalila Donnaianna.
Oro e nuovo record nazionalenella staffetta 4x 100 pinne di terza categoria conquistati da Cristiana Gentile, Carmen MalangoneAlessandra Rendina Giorgia Tabano.
Nuovo record italianoe oro anche nella categoria Junior per la staffetta composta da Alessandra Vitti, Asia AvaglianoAlessandro Maio, e Dalila Donnaianna.
Il medagliere si è arricchito anche con l’argento di Alessandra VittiGaetano Parigiano.

Veniamo agli altri risultati conseguiti dai giovani atleti di Antonio Potenza. Primo posto di Dalila Donnaiannasui 100 monopinna di terza categoria femminile.

Nel settore pinne, oro per Carmen Malangonesulladistanza dei 100 metri pinne di seconda categorianuovo record italiano. Carmen si ripete nei 200 pinne dove conquista l’oro e fissa il nuovo record nazionale.

Nella terza categoria maschile l’oro è andato a Alex Sena, che si è ripetuto nella staffetta 4×100 pinne maschile di terza categoria insieme ai compagni di squadra: Nicola BertoliniEmanuel RomanoFrancesco Pio Schettini.

Sulle distanze 50 pinne, 50 apnea monopinna e la staffetta subito doppio oro per Dalila Donnaiannain entrambe le distanze e nella distanza 50 pinne ha fermato il cronometro su 22’40”, nuovo record italiano assoluto.
Nella Seconda categoria femminile conquista l’oro Gentile Cristiana, mentre nella terza categoria maschile è oro per Sena Alex, atleta della Nazionale Italiana Juniores e nuovo record nazionale.
Nell’ultima staffetta in programma 4×50 mista 2 pinne due monopinna la SNS Maratea ha conquistato l’oro e il nuovo record italianocon Alessandra RendinaDalila DonnaiannaCristiana GentileCarmen Malangone.
Sul Podio anche la Staffetta 4×50 mista di prima categoria con l’argento Giorgia Bertolini, Alessandra Cristiano, Punella Mattia e CristianRomano.

Il Direttivo della SNS Maratea ringrazia la Direzione della piscina Aquatica di Pignola per l’ospitalità e condivide con loro questo risultato di grande prestigio.