Si è svolta lunedì 18 novembre presso il palazzetto dello sport “A. Pertini” di Noicattaro (BA), la seconda fase del Campionato Regionale Basilicata e  Puglia FIKBMS (Federazione Italiana Kickboxing MuayThai Savate Shootboxe Sambo), unica federazione riconosciuta dal CONI.

270 gli atleti che si sono dati battaglia nella discipline da tatami della Kickboxing.

La cerimonia è partita con il rituale saluto, l’inno d’Italia ed una premiazione di ben 8 atleti azzurri, lucani e pugliesi, che vestono la tuta della nazionale, a testimonianza di quanto il sud sia cresciuto in questo sport.

Tra gli atleti, da annoverare le prestazioni dei ragazzi della “Accademia delle arti marziali e sport da combattimento” diretta dal maestro Massimiliano Monaco, accompagnati dai tecnici Serena Lamastra, Bartolo Telesca, Alfredo Falconieri, Nicola Palermo, Giuseppe Liuzzi e Mariarosaria Faruolo, che con il loro costante lavoro e grazie ad una organizzazione ormai consolidata, hanno permesso ai loro atleti di fornire delle prestazioni agonistiche di altissimo livello.

Degno di nota il medagliere dei “terribili ragazzi” dell’Accademia che hanno conquistato:

  • bronzo per Luigi Simone che vince il primo match e si ferma in semifinale. 
  • bronzo nel settore giovanile per Antonio Di Bianco (1 match vinto ed uno perso) nella categoria dominata dal suo compagno di squadra
  • oro nel settore giovanile per Cristiano Chiriac Bucur (vincitore della prima medaglia d’oro della giornata);
  • oro per Luca Lovallo nei cadetti (young cadet) maschile -40kg;
  • oro per Viola Monaco nei cadetti (young cadet) femminile -45kg;
  • oro dopo tre match vinti anche per Simone Fabrizio nella categoria -55kg (old cadet);
  • oro nelle classi superiori (cinture blu marroni nere) per Nives Aiello Blasi categoria -55kg femminile;
  • oro nelle classi superiori (cinture blu marroni nere) per Giuliano Marzano vincitore della categoria maschile dei -67kg.

Tra gli altri da segnalare le ottime prestazioni di Gioele Aiello Blasi, che vince il primo incontro in maniera entusiasmante ma arresta però la sua corsa al secondo incontro allo sbarramento degli ottavi.

Non passa altresì il primo turno nei sedicesimi, Donatello Angerame che perde un metch condotto in vantaggio, per split decision, a causa di un’ammonizione. 

Felicissimo del risultato ottenuto il Maestro Monaco, il quale ha affermato: “Together Everyone Achivies More è l’acronimo di TEAM. Nella nostra squadra questa parola sottintende l’interazione e l’interdipendenza di tutti i componenti dello staff. Atleti, tecnici, appassionati, genitori e sostenitori tutti uniti verso un unico scopo: vivere le arti marziali e lo sport come un percorso universale per la crescita personale. I risultati di oggi, premiano dunque oltre i singoli vincitori, ciascun membro del Team“.