Domenica 3 gennaio 2021 – La foto che Carmine Carissimi, autista soccorritore del 118, ci ha inviato conferma lo stato d’animo di chi, lui come tanti altri suoi colleghi, vaccinatosi, può sperare in un futuro più sereno e, con altrettanta serenità, continuare a salvare vite umane.
Lo hanno fatto sempre gli operatori del 118, sfidando il pericolo durante una pandemia che purtroppo non è stata ancora debellata.

” E’ necessario non abbassare la guardia nei confronti della diffusione del virus, continuando ad attuare tutte le misure di sicurezza” dice Carissimi.
E bisogna credergli. Bisogna credere a chi tocca con mano ogni giorno cosa significa essere contagiato dal Covid, Cosa significa trasferire ammalati in rianimazione, reparto dal quale spesso, nonostante il prodigarsi di medici ed infermieri, si esce privi di vita.

” Oggi si intravede la luce in fondo al tunnel e questo – scrive Carissimi – deve darci fiducia, speranza ma anche volontà nel continuare a perseguire le azioni di contrasto, sia nei luoghi di lavoro e sia all’interno delle nostre famiglie. E la campagna vaccinale rappresenta sicuramente una straordinaria opportunità”.

Carissimi, rappresentante per la sicurezza dei lavoratori della Uil Fpl, sa cosa bisogna fare per contrastare questo virus.
Le misure di sicurezza, dentro e fuori dall’ambiente d lavoro, devono essere però rispettate, senza se e senza ma.
Il vaccino certamente sarà di grande aiuto ma perchè ci si possa tutti vaccinare bisogna ancora attendere.
Intanto, prudenza e senso di responsabilità.