Emergenza #Coronavirus | Nuovo personale medico al “San Carlo”

2929

Lunedì 30 marzo 2020 – L’Azienda Ospedaliera Regionale “San Carlo” di Potenza, pur disponendo di figure professionali e strumenti necessari per affrontare l’emergenza COVID 19, ha deliberato l’assunzione a tempo indeterminato di 5 Dirigenti Medici della Disciplina di Medicina dell’Apparato Respiratorio, 5  Dirigenti Medici della Disciplina di Malattie Infettive  e di 1 specializzanda a tempo determinato della Disciplina di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza oltre a  13  contratti individuali di lavoro in regime di Collaborazione Coordinata e Continuativa, di cui 8 laureati in Medicina e Chirurgia ,  3  in corso di  Specializzazione in Anestesia e Rianimazione e  2  in corso di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare.

Ne dà notizia il Direttore Generale, Massimo Barresi, il quale precisa che “ulteriori avvisi pubblici sono stati inoltre approvati sia per l’assunzione a tempo determinato di Dirigenti Medici di Anestesia e Rianimazione da assegnare ai Presidi Ospedalieri dell’AOR, che per il reclutamento straordinario di personale medico per esigenze assistenziali da emergenza COVID 19, con incarico di lavoro autonomo, a medici in quiescenza in varie discipline.

Tra le misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’attuale emergenza epidemiologica – afferma il Direttore Generale Massimo Barresi – sono stati prorogati sino al 31.12.2020, 22 contratti a tempo determinato con il personale infermieristico in servizio attivo ed  1 contratto individuale  di Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico.

Il Direttore Generale del San Carlo Massimo Barresi (a destra), con il Direttore Sanitario, Rosario Sisto

Come previsto dall’art.3 comma 1 del DPCM 08.03.2020, su segnalazione del medico competente, sono stati  temporaneamente messi a riposo  fino al 04.04.2020,  58 unità lavorative dislocate sia  nell’AOR  S. Carlo di Potenza che nei Presidi Ospedalieri di Pescopagano, Melfi, Villa D’Agri e Lagonegro.

Sono stati individuati – si afferma ancora nella nota – i livelli di responsabilità operativa per le molteplici esigenze assistenziali e specialistiche ed attrezzati, secondo lo standard dei vari livelli di terapia intensiva, i posti letto che, ad oggi, sono  22  di cui 16  riservati ai pazienti COVID 19  e  6  ai  pazienti con altre patologie e organizzati tutti i percorsi clinici assistenziali per ogni attività specialistica.

“Con non poca difficoltà – conclude il Direttore Generale Barresi – si è riusciti ad individuare ditte con scorte disponibili  di mascherine, consegnate man mano e compatibilmente con le altre consegne effettuate sul territorio nazionale, commissionandone varie tipologie quali: 27.600  mascherine FFP3,  15.000  mascherine FFP2,  290 maschere a pieno facciale Selecta + 800 filtri serie Dirin 230 P3 e  53.000 mascherine chirurgiche”.

Nella foto di copertina il Direttore Sanitario dell’ospedale San Carlo, dr. Sisto, con il team che effettua test rapidi