L’ospedale San Carlo di Potenza si dota della stanza ibrida per cardiochirurgia e chirurgia vascolare

259

Venerdì 9 dicembre 2022 – È stata aggiudicata la gara per la realizzazione della Sala Ibrida per Cardiochirurgia e Chirurgia Vascolare commissionata dell’Aor San Carlo e destinata ad arricchire l’offerta medica destinata al trattamento di pazienti con patologie complesse dell’apparato cardiovascolare. Lo rende noto la direzione generale della Stazione Unica Appaltante della Regione Basilicata.

La procedura di gara – si precisa in una nota dell’azienda ospedaliera – consentirà la realizzazione della prima “Hybrid Operating Room” sul territorio regionale e tra le poche presenti nel Sud Italia.

La sala sarà dotata, al suo interno, di apparecchiature chirurgiche e di diagnostica per immagini di ultima generazione, grazie alle quali sarà possibile eseguire interventi di cardiochirurgia e chirurgia vascolare complessi e di più alta specializzazione.
Oltre alla fornitura delle apparecchiature tecnologiche, l’intervento prevede anche i lavori di adeguamento dei locali che saranno adibiti ad ospitare la sala Ibrida all’interno del presidio ospedaliero di Potenza.

La procedura, espletata in stretta collaborazione con l’Aor San Carlo, si è conclusa in un ristrettissimo arco temporale utile a garantire all’azienda ospedaliera l’accesso ai fondi del FSC – Fondo per lo Sviluppo e la Coesione per la realizzazione dell’intervento.