Crob Rionero | Nuovo direttore della struttura complessa di chirurgia oncologica

Il dottor Dario Scala

296

Sabato 23 maggio 2020 – Il dottor Dario Scala, 52 anni, è il nuovo direttore della struttura complessa di chirurgia oncologica dell’Irccs Crob. Ha firmato il contratto alla presenza del direttore generale Cristiana Mecca e del direttore sanitario Antonio Colasurdo. A partire da lunedì 1 giugno il nuovo chirurgo sarà operativo al Crob.

dr. Dario Scala

Vincitore del concorso bandito dal Centro di Riferimento Oncologico della Basilicata, il dottor Scala, viene da una attività chirurgica lunga diciassette anni maturata all’Irccs Fondazione G. Pascale di Napoli. Nell’ambito del dipartimento di chirurgia oncologica addominale e della unità operativa complessa di chirurgia colo rettale guidala dal professor Paolo Delrio, Scala ha acquisito un’importante esperienza nel trattamento delle patologie oncologiche sia per quanto riguarda il percorso diagnostico terapeutico che l’approccio chirurgico, utilizzando le nuove tecnologie laparoscopiche, robotiche nonchè la chirurgia trans anale video-assistita, con le tecniche TEM e TAMIS che consentono, in casi selezionati, l’asportazione del tumore del retto con conservazione dell’organo. E’ stato relatore in numerosi congressi scientifici nazionali ed internazionali ed è membro di gruppi di lavoro multicentrici sulla chirurgia colo rettale oncologica.

Il dr. Scala con il direttore generale Cristiana Mecca

La struttura di chirurgia oncologica dell’Irccs Crob è una struttura complessa del dipartimento chirurgico e la sua mission consiste nell’effettuare attività di chirurgia oncologica, in particolare quella addominale come colon e stomaco. Inoltre, l’organizzazione dell’unità operativa si articola in attività di degenza ordinaria, day surgery, ambulatoriale e di consulenza.

“Questo è un giorno molto importante della mia vita professionale – commenta Scala – “un giorno che tutti quelli che fanno questo mestiere sperano di poter vivere. Sono ricco di entusiasmo e di buoni propositi. Ho già visitato il Crob e ritengo che sia un centro di eccellenza nel trattamento della patologia oncologica. Non vedo l’ora di mettermi al lavoro, di farmi conoscere dal territorio e di incrementare la fiducia dei cittadini verso questa istituzione che ritengo un Irccs di primo piano”.

La direzione strategica dell’Irccs Crob ha ringraziato il dottor Giuseppe La Torre per l’egregio lavoro svolto anche nel campo della chirurgia addominale oltre a quello della chirurgia senologica, nel quale i risultati raggiunti consentono di confermare ogni anno la Breast Unit attestata a questo Istituto.