Riprese dell’I.Ri.For.R Basilicata per promuovere autonomia e vita di relazione per le persone con disabilità della vista

222

Venerdì 4 novembre 2022 – Sono riprese a pieno ritmo le attività volte a promuovere autonomia e vita di relazione per le persone con disabilità della vista, organizzate dall’l’Istituto per la Ricerca la Formazione e la Riabilitazione I.Ri.Fo.R. Basilicata.

In particolare sono ancora in via di svolgimento 2 corsi di orientamento e mobilità OM per 4 utenti a Matera, mentre si sono conclusi quelli attivati a Potenza, realizzati con la stessa formula. I progetti sono stati cofinanziati su base provinciale dalle rispettive aziende sanitarie ASP e ASM.

Il percorso di OM si propone di agire su più livelli: da quello senso-percettivo della riabilitazione dei sensi integri (udito, olfatto, percezione termica) a quello educativo delle competenze cognitive (organizzazione spazio-temporale, viabilità).

Fra le competenze fondamentali acquisite da una persona con disabilità della vista che decide di seguire un corso OM e di autonomia personale AP vi è la capacità di muoversi in autonomia sia in ambienti chiusi che all’aperto e quindi, percorrere marciapiedi, attraversare, salire e scendere scale, prendere i mezzi pubblici oltre a riconoscere banconote e monete, firmare, occuparsi della casa, della propria cura personale acquisendo in tutto e per tutto l’autogestione di se stessa e della propria vita.

Ogni corso è personalizzato in base alle esigenze del singolo, all’età ed è supportato ovviamente dalla disponibilità delle famiglie che incentivano quotidianamente il lavoro fatto durante il percorso formativo anche nell’ambiente domestico.

Per costruire un percorso di questo tipo è necessario affidarsi ad un istruttore OM specializzato, ossia una figura tecnica complessa che ha il compito di incentivare nelle persone con disabilità tutte le risorse necessarie per raggiungere un efficace livello di mobilità e autonomia.

La formazione necessaria ad acquisire la qualifica di istruttore OM è erogata dall’Associazione Nazionale Istruttori Orientamento Mobilità Autonomia Personale ANIOMAP che rilascia un’apposita qualifica.

Altro importante progetto realizzato nel 2022 e promosso sempre dell’ I.Ri.Fo.R. è quello del bando “G.E.S.T.I. (Gioco E Sperimento Tutto Insieme) per crescere” proposto sulla scorta del precedente avviso “Ri…Gioco la mia parte” che l’Istituto ha riproposta in continuità con lavoro di rete tra l’I.Ri.Fo.R. strutturato insieme ai Centri di Consulenza TifloDidattica (CCT).

Le attività sono state coordinate dai CCT di Foggia e Rutigliano coinvolgendo i giovani soci delle due sedi territoriali UICI di Potenza e Matera.

Scopo principale del progetto, rivolto a bambini e ragazzi ciechi, ipovedenti o con minorazioni aggiuntive, fino a 25 anni di età, – precisa in una nota la Presidente dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti di Basiicata, Marina Buoncristiano – colmare il deficit di esperienze e socializzazione determinate dagli effetti ancora residui della pandemia attraverso attività integrative basate sul gioco.

Si tratta di vere e proprie vacanze formative lontano dalle famiglie di appartenenza nelle quali l’aspetto ludico si accompagna all’acquisizione delle principali competenze di autonomia personale come l’atto di cucinare per se stessi e per gli altri o apparecchiare la tavola.