Via libera definitivo al riparto delle risorse per la sanità per il 2016 da parte della Conferenza delle Regioni. La proposta sarà ora inviata al Ministero della Salute.
Disponibili poco più di 108 miliardi di euro. Alla Basilicata sono stati assegnati un miliardo 47 milioni, ai quali si va ad aggiungere un altro milione di euro, grazie al lavoro svolto dal Presidente della Giunta regionale, Marcello Pittella e dell’assessore, Flavia Franconi.
“Ora –  ha detto il Presidente della Conferenza, Stefano Bonaccini – bisogna mettersi al lavoro  per l’aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza, per un piano nazionale per la riduzione della mobilità sanitaria e lo studio per la possibile revisione dei criteri di riparto”. “Serve – ha concluso – un grande lavoro di squadra e una forte alleanza Governo-Regioni per il rilancio della sanità pubblica. Obiettivi raggiungibili grazie al fatto che abbiamo ripartito il fondo a inizio anno consentendo una più efficiente programmazione sanitaria”.

Stefano Bonaccini
Stefano Bonaccini

Bonaccini ha espresso l’auspicio che il Parlamento accolga con un emendamento al milleproroghe l’accordo siglato dai governatori: “Sarebbe un risultato storico. Approvare all’inizio di febbraio e non a dicembre e all’unanimità” una questione che riguarda “la gran parte del bilancio di una Regione, credo sia molto positivo”.

La conseguenza più importante, ha spiegato il governatore dell’Emilia Romagna, è che “si potrà fare una migliore programmazione. Poter avere la certezza delle risorse all’inizio dell’anno e non alla fine credo dia un segnale molto positivo anche nella direzione di dare al Paese la dimostrazione che le Regioni sono un elemento importante nel sistema istituzionale italiano”.