Giornata della prevenzione dei tumori del cavo orale | Numerose le visite negli ospedali San Carlo di Potenza e di Villa d’Agri

397

Sabato 23 aprile 2022 – Proseguono le campagne di sensibilizzazione dell’Aor San Carlo di Potenza. L’Azienda ha aderito, con le due strutture di otorinolaringoiatria di Potenza e Villa d’Agri, alla quarta Giornata nazionale della prevenzione per la diagnosi precoce dei tumori del cavo orale, registrando grande partecipazione e un numero elevato di visite gratuite effettuate. SEGUE DOPO LA PUBBLICITA’.

“La nostra Azienda ha sempre mostrato particolare interesse e sostegno a progetti di prevenzione di qualsiasi distretto corporeo – ha commentato il direttore generale dell’Aor San Carlo di Potenza, Giuseppe Spera – a testimonianza della volontà di sottolineare quello che risulta, ancora oggi, un concetto troppo spesso sottovalutato dai cittadini ma che, in realtà, ricopre un ruolo di primaria importanza.
Parliamo, ovviamente, della prevenzione e di quanto sia importante affidarsi a professionisti sanitari per intercettare sul nascere, qualora risultasse necessario, possibili degenerazioni tumorali. Questa premura aziendale verso l’individuo – ha proseguito Spera – rappresenta il vero intento di queste giornate e il motivo che ci spinge ad aderire e promuovere con fermezza incontri di questa natura.  La nostra Azienda -ha concluso Spera- non poteva esimersi dall’aderire a questa giornata, mettendo ancora una volta a disposizione dei cittadini, i propri otorinolaringoiatri e professionisti sanitari”.

“I report epidemiologici mettono in evidenza che oltre la metà dei casi di tumore del cavo orale giungono alla prima diagnosi con malattia localmente avanzata o già metastatica, e di questi l’80 per cento non sopravvive oltre i 5 anni. Al contrario, per i pazienti diagnosticati negli stadi iniziali, il tasso di sopravvivenza si attesta all’80-90 per cento”.  E’ il commento dei responsabili dei reparti di Otorinolaringoiatria di Potenza e Villa d’Agri, i dottori Lorenzo Santandrea e Giuseppe De Cunto.

“Ringraziamo sentitamente l’Azienda -hanno proseguito i medici- per essersi dimostrata, ancora una volta, attenta e vicina a queste giornate di prevenzione, che risultano essere fondamentali per intercettare, fin dall’origine, possibili entità tumorali.

La giornata indetta dall’Associazione Otorinolaringoiatri Ospedalieri Italiani (AOOI), riveste notevole importanza nell’ambito della prevenzione sanitaria, predisponendo un’accurata indagine attraverso la visita del cavo orale, senza l’utilizzo di strumentario.

La nostra Azienda, tramite la sua adesione – hanno concluso Santandrea e De Cunto – si dimostra favorevole allo sviluppo dell’assistenza specialistica preventiva, curativa e riabilitativa, anche attraverso campagne che incentrano la loro attenzione sul benessere del cittadino”.