Una battaglia di democrazia la proposta di referendum di Bolognetti e Pittella

91


Non è il numero, che pure si riduce, di parlamentari a preoccupare. Ma a preoccupare è la riduzione della democrazia. La riduzione del diritto del cittadino di essere rappresentato in Parlamento.
Contro questo rischio, scendono in campo Maurizio Bolognetti e Marcello Pittella per una battaglia civile ma forte.
L’hanno lanciata nel corso di una conferenza stampa svoltasi stamane a Potenza. E’ stata l’occasione per un’analisi del pericolo che il paese corre per quello che Pittella ha definito “uno spot populista” che crea solo danni.
Ma davvero – si sono chiesti Bolognetti e Pittella – il problema era risparmiare qualche centinaio di milioni di euro?
La democrazia vale molto di più. E’ un errore grave privare i cittadini di essere rappresentati.
La Basilicata è una delle regioni che sarà maggiormente penalizzata: da tredici parlamentari ne avrà al massimo sette. Interi territori dimenticati in Parlamento.
No. Bisogna che questo non accada: hanno detto a chiare lettere Bolognetti e Pittella che iniziano la loro battaglia democratica dentro e fuori dalle istituzioni; tra i cittadini che probabilmente non hanno ancora ben compreso – e non per colpa loro – il pericolo che corrono.

Di seguito le interviste a Maurizio Bolognetti e a Marcello Pittella.