Totale immobilismo al Comune di Potenza, salta nuova seduta del Consiglio | Critici Noi con l’Italia e l’opposizione

369

Lunedì 28 novembre 2022 – “Quanto accaduto oggi in Consiglio comunale impone una riflessione seria e responsabile”.

Ad affermarlo in una nota sono gli esponenti del Gruppo consiliare al Comune di Potenza “Noi con l’Italia”.
“Non è la prima volta che l’assenza di alcuni consiglieri di una maggioranza già risicata, impedisce il corretto svolgimento dei lavori del consiglio.
La nostra leale e convinta appartenenza a questa maggioranza, – si precisa in una nota – ci impone di sollevare il problema perché non si tengano più bloccati gli oltre 70 punti all’ordine del giorno, limitando in questo modo la possibilità di dare risposte concrete ai cittadini.
Una situazione che impone quindi una immediata verifica da parte del sindaco sulla stabilità e sulla tenuta della maggioranza in Consiglio e una valutazione seria e responsabile su come si intende proseguire l’azione di questa Amministrazione”.

“Non possiamo disattendere le scelte di un elettorato che ci ha dato fiducia e consegnato la guida della città capoluogo – si legge in conclusione della nota – Abbiamo l’obbligo morale ed istituzionale di andare avanti in maniera chiara e determinata, affrontando le questioni senza nascondere la polvere sotto il tappeto, con l’unico obbiettivo di dare risposte concrete ai cittadini, per il bene di Potenza”.

L’OPPOSIZIONE IN CONSIGLIO COMUNALE

Oggi si è consumata l’ennesima farsa per il Consiglio Comunale di Potenza.
L’amministrazione Guarente – affermano in una nota i consiglieri Bianca Andretta, Michele Beneventi, Giuseppe Biscaglia, Angela Blasi, Marco Falconeri, Roberto Falotico, Francesco Flore, Angela Fuggetta, Francesco Giuzio, Rocco Pergola, Pierluigi Smaldone, Enzo Stella Brienza, Vincenzo Telesca, Valerio Tramutoli – si è dimostrata ancora una volta incapace di garantire il Governo della città. S
iamo stanchi di assistere alla immobilità dei processi amministrativi che la maggioranza ha la responsabilità di portare avanti. Assistiamo invece alle assenze continue da parte dei principali partiti del centrodestra: Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia.
E’ sconcertante che la maggioranza in questi anni abbia continuamente e costantemente congelato l’attività amministrativa a causa delle sue continue frizioni interne e le lotte di postazione.
Ad oggi continuiamo a denunciare l’assenza della Politica con la P maiuscola, del confronto, dell’ascolto e della capacità di amministrare. Assenza che pesa notevolmente sulla vita dei cittadini, causando disagi e disservizi. Questa maggioranza – si denuncia – a distanza di mesi non riesce nemmeno a dialogare per esprimere la figura di garanzia del Presidente del Consiglio Comunale.

L’Ufficio di Presidenza infatti attende da oltre un anno di essere rinnovato, come attendono di essere discusse da più di due anni le mozioni. Le assenze di oggi certificano in maniera chiara – concludono i consiglieri dell’opposizione – l’inesistenza della maggioranza, per cui consigliamo al Sindaco di ridare la parola agli elettori”.