domenica, Marzo 7, 2021
Home Politica Riforma dei Consorzi Industriali | Cifarelli e Pittella: “non si faccia...

Riforma dei Consorzi Industriali | Cifarelli e Pittella: “non si faccia un pasticcio per una prova di maggioranza”

Martedì 16 febbraio 2021 – “Si fermi lo scempio a cui potremmo assistere, dando prova di maturità amministrativa e di merito.”
É quanto hanno detto stamane, nel corso di una conferenza stampa svoltasi in modalità telematica, i consiglieri regionali del Pd, Roberto Cifarelli e Marcello Pittella, sul disegno di legge di riforma dei consorzi industriali “Api-Bas”.

“Domani (oggi per chi legge – n.d.r.) – hanno spiegato i dem – il disegno di legge (ddl) dovrebbe arrivare in Consiglio regionale e temiamo che diventi solo il banco di prova della tenuta della maggioranza, oscurando del tutto il merito di una riforma, che non convince né i sindacati né le opposizioni.

La nostra richiesta é dunque quella di ritirare il ddl e riproporlo non solo all’attenzione delle commissioni consiliari, ma anche al confronto dei mondi organizzati. Non interessano a nessuno le pantomime della maggioranza, rispetto alle quali Bardi pure dovrebbe riferire, quanto che non si proceda in una direzione fallimentare.

E a tal proposito – hanno aggiunto Pittella e Cifarelli – abbiamo predisposto due blocchi di emendamenti: il primo, eviterebbe la nascita di una nuova società con un capitale economico molto esiguo, con il trasferimento delle competenze a Sviluppo Basilicata, società in house della Regione; il secondo blocco, ingloba i suggerimenti dell’Anci, e suggerisce che alcune funzioni vengano gestite dall’Asi di Matera.
Si tratta di correttivi – hanno continuato – che vorremmo non venissero liquidati con il solito, sistematico atteggiamento refrattario della maggioranza.

Ci sono le condizioni – hanno rimarcato ancora i consiglieri, rispondendo alle domande dei giornalisti – perché si individui una soluzione ponte che dia ossigeno ai lavoratori e al contempo ci si ripieghi seriamente sul merito.

Il nostro é un appello – hanno concluso Cifarelli e Pittella – a non consegnarci il solito teatrino di improvvisazione e a dare prova di responsabilità politica ed amministrativa.”

- Advertisment -

ULTIME NEWS