Pittella e Cifarelli: «Bardi, è finita la ricreazione»

779

Dura critica da parte dei consiglieri regionali di minoranza Marcello Pittella e Roberto Cifarelli nei confronti della Giunta guidata da Vito Bardi.

Durante una conferenza stampa che si è svolta in via Anzio i consiglieri hanno rimarcato come, ad un anno e mezzo di distanza dall’insediamento della Giunta Bardi, sono ancora troppi i punti in sospeso dell’azione del Governo regionale.

Una mancanza di programmazione, secondo la minoranza, che comporta ritardi e che preoccupa anche per la mancanza di un dialogo istituzionale.

Dall’emergenza Covid, alle estrazioni petrolifere, ma ancora sulle linee programmatiche 2021/2027, tuttora nessuna risposta ai cittadini, secondo Pittella e Cifarelli.

«Noi abbiamo due questioni fondamentali che sono la nuova programmazione e metterla in sintonia con il recovery fund, ma su questo non c’è nessuna scala di priorità». Così si è espresso l’ex presidente della Regione Marcello Pittella che ha altresì lamentato la mancanza di confronto, rimarcando «la responsabilità della maggioranza di portare questi temi all’attenzione del Consiglio regionale».

«Sembra di assistere ad una rissa da saloon che si vedevano nel Far west» questa la metafora usata dal consigliere Cifarelli per rimarcare i problemi di stabilità all’interno dalla Giunta regionale di centro destra.

«I problemi della Basilicata sono tutti sul tappeto come i trasporti e la forestazione, una situazione complicata che viene pagata dai cittadini», ha detto Cifarelli che ha aggiunto come un ulteriore problema della maggioranza riguarda le nomine, come il commissariamento dell’Asm o ancora sull’Arlab che dopo quasi un anno è in attesa dell’indicazione del nuovo direttore.

Di seguito le interviste

LA RISPOSTA DELL’ASSESSORE CUPPARO