Sul sito Angeloma.it, che trovate sulla nostra pagina, la cronaca… in presa diretta della decisione di rinviare l’assemblea del Pd di Basilicata, in programma per domani, venerdì 15 novembre.
Venuto a conoscenza della lettera con la quale il presidente dell’assemblea del Pd, Vito Giuzio, annunciava il rinvio, Calza ne ha pubblicato il testo. Eccolo.
“In virtù di sopraggiunti impegni nazionali nella giornata di domani legati all’assemblea di Sabato a Roma che si esprimerà sul Congresso Nazionale e che vedrà la partecipazione di componenti dell’assemblea e della necessità di riunioni preparatorie al Consiglio Regionale di Sabato in Basilicata, l’Assemblea Regionale prevista per domani 16 novembre è rinviata a data da definirsi nelle prossime ore”.

Una scusa? Niente affatto risponde per telefono a Calza il segretario regionale del Pd, Mario Polese (nella foto di copertina).
“La precisazione all’annuncio di poco fa sul rinvio dell’Assemblea del PD – scrive Calza –  arriva al telefono dal segretario regionale Mario Polese: “Non è una scusa” ha detto da Roma dove si trova per impegni. “Domani ci sono riunioni di area che coinvolgono anche i parlamentari, mentre Giuzio – ha precisato Polese  – ha convocato il gruppo e la maggioranza alla Regione in vista del delicatissimo Consiglio regionale di sabato”.
Prendiamo atto e – conclude Calza – restiamo in attesa di conoscere la nuova data dell’Assemblea, che dovrebbe essere decisa in brevissimo tempo.
Intanto, monta la polemica. Vito Santarsiero, presidente del Consiglio Regionale, scrive su Facebook: “E’ grave, ci prendiamo in giro. La situazione politica in Basilicata, l’emergenza che viviamo come partito, la necessità di confrontarci e prendere decisioni urgentissime meritano – scrive Santarsiero – ben altre sensibilità. Si conferma la logica del rinvio e una inadeguatezza grave della direzione e gestione politica”.