Giampiero Iudicello, consigliere del gruppo “Insieme si cambia” e Piero Calò,  capo gruppo di “Popolari Uniti” al Comune di Potenza plaudono alla decisione della Giunta comunale di Potenza che, su proposta degli assessori Sergio Potenza e Rocco Pergola, ha deliberato di avviare l’iter necessario per intitolare una strada della nostra Città all’On. Emilio Colombo.

“Ricordo  – afferma Iudiciello –  – di aver accolto da subito con favore l’idea quando mi fu prospettata dall’Assessore Potenza.
Emilio Colombo è stata una figura importantissima, deputato, più volte Ministro, Presidente del Consiglio, Presidente del Parlamento Europeo, e in giovane età anche Sindaco della nostra Città, uno statista, senza alcun dubbio il più importante politico nella storia della nostra Città. Negli anni ’90 la sua azione fu decisiva per la costruzione di un centro-sinistra che evitasse la deriva a destra e la resa al Berlusconismo.

Spiace e addirittura avvilisce – sostiene Iudicello – che, anche di fronte a un momento come questo, che dovrebbe vedere tutta la città unita nel ricordare uno dei suoi più illustri figli, si scada nelle polemiche strumentali tra chi mette in dubbio l’opportunità di tributare onori pubblici allo Statista  e chi critica la scelta della strada, che a dir di qualcuno “sarebbe poco più di un viottolo di campagna”.

“Troppe volte – precisa, a sua volta, il capogruppo dei Popolari uniti in Consiglio comunale Piero Calò – ci siamo trovati di fronte ad intitolazioni che sono rimaste scritte solo sulla carta, vedasi ad esempio via Anzio, perché la memoria dei cittadini di fatto non ne ha consentito il cambiamento. La nuova strada consentitrà, invece, di ricordare effettivamente il nostro illustre conterraneo”.

Il tratto di strada che si propone di intitolare allo Statista Potentino  congiungerà Piazza De Gasperi e Via Cavour con due importanti strutture a servizio della comunità lucana, le principali aziende della città, L’Unibas e L’Ospedale San Carlo, e rappresenterà un importante tassello del collegamento Centro storico –Università-Ospedale, collegamento che si completerà con la realizzazione del collegamento verticale tramite ascensori  tra Piazza De Gasperi e Via Vescovado (collegamento previsto nell’agenda urbana 2014-2019).  Via Emilio Colombo – conclue Iudicello – sarà ogni giorno attraversata da tanti studenti e cittadini; bene si è fatto a passare dalle chiacchiere ai fatti per omaggiare un figlio illustre della nostra comunità.

L’Ateneo Lucano, sorto all’indomani del terremoto del 1980, avrà la propria sede in viale Emilio Colombo. “Altro che “viuzza di campagna” come qualcuno tenta di far credere – precisa Calò – secondo il quale “ci vuole rispetto per la memoria! Sono del tutto strumentali e mal si conciliano con il ricordo di un grande statista come Emilio Colombo, le inutili quanto insensate polemiche delle ultime ore”