Il Senatore della Lega, Pasquale Pepe, è stato eletto Vice Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia.
L’elezione è avvenuta nella tarda serata di mercoledì (24 luglio) a Palazzo San Macuto a Roma, sede della Commissione bicamerale, composta da 25 Deputati e 25 Senatori, tra cui era già presente il Senatore lucano.

«Accolgo quest’incarico con orgoglio e responsabilità – ha detto Pepe a
caldo –. Le prime parole che mi sono venute in mente sono state quelle di Giovanni Falcone, che definiva la mafia come un fatto umano e, come tutti i fatti umani, ha un inizio e avrà una fine. Dobbiamo lavorare perché ciò accada.
I tempi sono maturi – ha aggiunto il Senatore della Lega – affinché
lo Stato possa vincere questa battaglia di civiltà, come testimoniano le
numerose prese di posizione in tale direzione del Ministro dell’Interno,
Matteo Salvini».

«La mia attività – continua Pepe – vedrà la sua attenzione anche sulla
Basilicata: la relazione del secondo semestre 2018 della Dia ci dice che la nostra Terra non è immune dalla malavita organizzata».

«Per ultimo – conclude Pepe – voglio ringraziare Matteo Salvini e la Lega
per la fiducia che hanno risposto in me, nonché tutti i colleghi, di Camera e Senato, che hanno ritenuto di sostenermi».

La Commissione ha tra i suoi compiti la verifica delle disposizioni di
legge che riguardano i fenomeni mafiosi, le condanne per delitti legati
alle principali organizzazioni criminali e la situazione dei collaboratori
di giustizia.
Ha il compito di promuovere iniziative legislative che rafforzino
l’azione dello Stato per combattere i fenomeni mafiosi, deve indagare sugli eventuali rapporti tra mafia e politica anche in relazione all’assegnazione di appalti pubblici, deve tutelare le imprese da possibili interferenze delle organizzazioni criminali nella libera concorrenza.
Verifica inoltre la corretta applicazione delle norme di legge per lo scioglimento dei consigli comunali, deve monitorare la corretta esecuzione della confisca dei beni sottratti alla mafia e il loro reimpiego per fini sociali e produttivi.
Le indagini della commissione parlamentare antimafia hanno le stesse
caratteristiche di quelle dell’autorità giudiziaria.

Tante le congratulazioni giunte al senatore Pepe per la sua nomina, tra cui quelle del Segretario regionale della Lega di Basilicata, l’onorevole
Marzio Liuni, e dei consiglieri regionali, degli amministratori locali e
dei militanti del partito.