Mercoledì 2 settembre 2020 – “Capita che quando il proprio orizzonte politico diventa molto ristretto, dopo aver disatteso tutti gli impegni presi con i propri elettori, ci si inventi proposte a dir poco bizzarre pur di raccattare qualche voto.
Tale è, per esempio, la promessa del candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle a Matera, Domenico Bennardi, di istituire una corsa gratuita tra Matera e l’aeroporto di Bari, finanziata con i soldi di tre consiglieri regionali. Nutro però seri dubbi sulla regolarità di questa condotta nel bel mezzo di una competizione elettorale”.

Lo ha dichiarato il senatore Saverio De Bonis (nella foto di copertina di SassiLive.it) nel commentare la proposta lanciata dal candidato sindaco Bennardi e che coinvolge i tre consiglieri regionali del M5S Perrino, Carlucci e Leggieri.

“Ho il sospetto – afferma De Bonis – che in questo caso vi possa essere una violazione della legge (art. 86 del DPR 570 del 1960) che afferma espressamente: ‘Chiunque, per ottenere, a proprio od altrui vantaggio, (…) il voto elettorale, dà, offre o promette qualunque utilità ad uno o più elettori, o, per accordo con essi, ad altre persone, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa (…), anche quando l’utilità promessa sia stata dissimulata sotto il titolo di indennità pecuniaria data all’elettore per spese di viaggio (….)’”.

“I materani – conclude De Bonis – meritano rispetto e tutela della loro dignità. Meritano un progetto politico serio che valorizzi tutte le potenzialità della nostra città e dei suoi cittadini e ne rilanci lo sviluppo in modo sostenibile e lungimirante. Non hanno certo bisogno di idee spot figlie di una mentalità sbagliata”.