Venerdì 15 maggio 2020 – “E’ evidente che gli appelli, le idee alternative e le  proposte  fatte in questi mesi non siano state prese in considerazione dalla giunta comunale. Sindaco ed assessori si sono preoccupati di annunciare prerogative riguardanti la possibilità di tendere una mano agli esercenti di questa città, dimenticandosi poi di ascoltarne le istanze”.

Lo sostengono i consiglieri del centrosinistra al Comune di Potenza Angela Blasi, Bianca Andretta, Angela Fuggetta, Vincenzo Telesca , Rocco Pergola, Pierluigi Smaldone, Franco Flore, Roberto Falotico.

“La soluzione trovata per l’occupazione dello spazio esterno di un pubblico esercizio (dehors) destinato alle attività di somministrazione non risolve le problematiche e le necessità dovute alle attuali norme di sicurezza , ma riprende lacunosamente il regolamento già esistente. Il lavoro prodotto nella Commissione consiliare competente, da maggioranza ed opposizione, le relative proposte non hanno trovato risposte da parte degli assessori competenti e dal Sindaco, più volte interpellati ed interrogati. Siamo amareggiati per la poca attenzione data alle valutazioni della Commissione, alla volontà di noi consiglieri di opposizione di collaborare, ma soprattutto preoccupati della scelta di non ascoltare gli esercenti, come avvenuto anche in altre città. Dehors e chioschi oggi sono soluzioni fondamentali per la ripresa di attività  particolarmente  penalizzate in questi mesi e avrebbero richiesto provvedimenti più attenti. Temiamo che questo atteggiamento possa inficiare anche le ulteriori proposte fatte a favore dei nostri concittadini. A quanto pare passare dalle parole ai fatti è un concetto valido solo nei comunicati stampa”.