Non usa mezzi termini il sindaco di Potenza, Dario De Luca, per rispondere all'”attacco” lanciato venerdì scorso da alcuni consiglieri della minoranza in merito alla gestione amministrativa e alle notizie di cronaca sugli appalti truccati e gli incarichi diretti oggetto dell’”inchiesta Eipli” che hanno riguardato anche il Comune di Potenza. (Leggi articolo)

De Luca ha anche definito “false” le notizie uscite su alcuni organi di informazione riguardanti il buco di 6 milioni di euro che interesserebbe il Comune di Potenza e lo sforamento del Patto di Stabilità.

“Non ci spaventiamo di fronte alle falsità – ha dichiarato il primo cittadino – ma è bene che Fratelli d’Italia e Lista Civica per la Città si mettano l’anima in pace rispetto al lavoro portato avanti da una maggioranza coesa sul risanamento e sugli obiettivi prefissati”. “Chi parla farebbe bene a documentarsi prima di accusare questa amministrazione di scarsa trasparenza – ha aggiunto – poiché tali accuse sono semplicemente delle illazioni. E soprattutto non venissero a dare lezioni di etica a chi l’etica la può insegnare e spiegare”.

sindaco de luca pz

De Luca ha anche esposto alcune precisazioni sulla “vicenda Cerverizzo”, l’ingegnere coinvolto nell’inchiesta Eipli, al quale il Comune aveva affidato direttamente il progetto esecutivo dei lavori di ristrutturazione dello stadio Viviani. “Un affidamento sotto soglia perché consentito dalle norme vigenti – ha dichiarato il sindaco – e approvato da quasi tutto il Consiglio”.

Sentiamo le dichiarazioni di De Luca nella seguente intervista 

Durante l’incontro con la stampa, il sindaco ha anche fatto il punto su quanto ad oggi realizzato dalla sua amministrazione e sui vari progetti futuri. Diversi gli ambiti toccati: ambiente, trasporti, lavori pubblici, attività culturali, urbanistica.

IMG_2626

Sul piano politico, poi, De Luca ha dichiarato: “Quello che stiamo facendo è quello di cui la città aveva e ha bisogno. Abbiamo lasciato la casacca e ci siamo messi a lavoro per la città”, ha ammesso, ricordando quando il giorno dopo la sua elezione qualche giornalista gli chiese come avrebbe fatto a governare con soli quattro consiglieri in Consiglio.

“Il mio obiettivo è quello di riportare questo Comune alla normalità finanziaria”, ha aggiunto ed ha concluso con un ringraziamento alla Giunta, al Consiglio e agli uffici per l’ottimo lavoro che stanno svolgendo.