Martedì 23 novembre 2021 – “La lodevole iniziativa messa in campo da Confindustria Basilicata ‘Motore Mezzogiorno, Ripartenza per l’Italia’, con i contenuti della relazione del Presidente Somma, è stata un’occasione persa per la inconsistenza della relazione svolta dal Presidente della Regione Vito Bardi. Ad affermarlo il consigliere regionale del Partito democratico, Roberto Cifarelli.

“Di fronte ad importanti ospiti, preparati per discutere di argomenti che avevano al centro il presente ed il futuro della nostra Basilicata, è stato davvero imbarazzante assistere alla solita tiritera del Presidente Bardi: una improbabile lettura del presente tutta orientata al passato, in una continua e puerile logica di scaricabarile. Il tutto dopo oltre due anni e mezzo di governo.
È stato evidente a tutti lo scollegamento tra gli obiettivi posti dal convegno e l’inadeguatezza delle misure e azioni della giunta regionale che fino ad ora non ha dimostrato alcuna capacità ed incisività.
Le grandi sfide come la transizione energetica, quella delle nuove fonti energetiche, dei nuovi modelli di produzione in una logica di rispetto per l’ambiente, la transizione digitale, le nuove opportunità per il lavoro e la necessaria transizione sociale, sono temi tutti sul tavolo.Speriamo che la giornata di ieri, conclude Roberto Cifarelli, possa almeno rappresentare un momento di ripartenza nel sistema delle relazioni tra Regione e parti sociali e che quantomeno il Presidente Bardi comprenda che ascoltare enti datoriali, sindacati ed anche le minoranze non è una perdita di tempo ma, invece, può determinare momenti di crescita per tutti”.