Continua senza sosta il lavoro dei soccorritori in Abruzzo. La slavina che ha completamente spazzato via la località di Farindola e che ha sepolto l’Hotel “Rigopiano”, sembrava aver lasciato poche possibilità di trovare ancora dei superstiti. Ed invece le ricerche costanti dei soccorritori ha portato delle ottime notizie.

Dei circa trenta ospiti della struttura alberghiera sommersi dalla slavina ne sono stati trovati ed estratti vivi sei grazie al lavoro che in condizioni estreme stanno portando avanti i soccorrono con l’ausilio delle fotocellule e dei cani da soccorso alpino.

(Fonte Ansa)