“Riabitare i luoghi” | Gli appuntamenti di gennaio a Picerno

170

Lunedì 16 gennaio 2023 – Il progetto Riabitare i luoghi è stato promosso da Ateneo Musica Basilicata, I’Istituto Comprensivo Statale di Picerno e l’IIS “Einstein-De Lorenzo” di Picerno e l’associazione Insieme Onlus.
Si sono affiancati un team di esperti di Fondazione Appennino ETS, Sofia Cocci Srl e Moore Communication.
E’ finanziato attraverso l’avviso “Educare Insieme” della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche della Famiglia al fine di contrastare la povertà educativa, sostenere le opportunità culturali ed educative di persone di minore età.

In svolgimento a Picerno dal mese di novembre del 2021, coinvolge i ragazzi delle due scuole partner, i loro genitori, e l’intera comunità con varie attività finalizzate a perseguire gli obiettivi del progetto.

Una di queste azioni è il corso per il superamento del digital divide che alcuni esperti hanno avviato da circa due mesi, indirizzato in particolar modo a genitori, con l’obiettivo di affrontare i temi legati all’uso delle nuove tecnologie, ai rischi ed alle opportunità del web in un’epoca caratterizzata dalla comunicazione digitale e alla quale le giovani generazioni si presentano con competenze tecniche maggiori delle generazioni più adulte. 
Il corso sta coinvolgendo ospiti e esperti, ad esempio trattando il tema della privacy, dell’uso delle immagini, o ad esempio portando la testimonianza e confrontandosi con gli esperti della Polizia di Stato (Polizia delle Comunicazioni) in due occasioni a novembre e dicembre 2022.

Un’altra delle azioni del progetto si è svolta venerdì 13 scorso presso la Casa dei Diritti dell’Associazione Insieme Onlus, in un evento dal titolo “Luoghi non comuni, tra legalità e tecnologia”, al quale gli ospiti intervenuti sono stati i formatori dell’associazione “Intus Corleone APS”, Marilena Bagarella e Liborio Grizzaffi, con un intervento dal titolo “Mafia e social network”.

Un nuovo appuntamento è per oggi, lunedì 16 gennaio, indirizzato alla comunità e con il supporto dell’Amministrazione comunale di Picerno che, in collaborazione coi partner del progetto attiverà un Laboratorio di comunità nello spazio urbano adiacente alla piazzetta Falcone Borsellino, dove c’era una vecchio forno gestito dalla famiglia soprannominata “La Maccaronera”.

La “Maccarunera” può dunque diventare un posto simbolico picernese scolpito nella memoria degli anziani, ma che il tempo ha cancellato; un luogo in cui c’era un forno di comunità ed al quale dal progetto è già stata dedicata una delle principali azioni: l’operina di comunità “La Maccaronera”, già andata in scena sia all’auditorium del Conservatorio Gesualdo da Venosa di Potenza, sia al teatro Guerrieri di Matera.
Un’operina inedita che nasce dal coinvolgimento di un’intera comunità, in particolare degli studenti che insieme a docenti, nonni e genitori hanno trasformato una mappa di luoghi, racconti e storie in un prodotto dal grande valore artistico.

Il Laboratorio di comunità è previsto per domani alle ore 17.30 presso l’auditorium dell’Istituto Comprensivo Statale di Picerno, nel corso del quale saranno presentate le Mappe digitali di Comunità, realizzate in collaborazione con l’Associazione “Paesaggi Meridiani”.