E’ stata presentata questa mattina, a Potenza, la 77esima edizione del Concorso Nazionale di Miss Italia. Un evento che racconta la bellezza gentile, la voglia di proporsi, la cultura, il talento delle miss. Novità assoluta edizione 2016 la produzione di Miss Italia su La 7 a cura di Vincenzo Russolillo esclusivista regionale per la Basilicata e presidente Consorzio Gruppo Eventi. Presenti alla conferenza stampa la giornalista e conduttrice, Annamaria Sodano, l’assessore alla cultura del Comune di Potenza, Roberto Falotico, e Vincenzo Russolillo.

miss italia

Bellezza, voglia di proporsi, intelligenza, cultura, professionalità sono tutti elementi del nuovo sogno che le miss e l’intero Paese Italia attende di rivivere da ben 77 anni. È tutto sotto gli occhi del mondo. Il Concorso Nazionale di Miss Italia è l’unico vero riconoscimento alla bellezza gentile ed elegante che si possa affermare. In Basilicata si conferma tra gli appuntamenti irrinunciabili perché armonizza lo splendore delle aspiranti reginette con la valorizzazione di un territorio come la Basilicata ricca di meraviglie. E ancora rafforza azioni di grande valenza e crescita culturale. Infatti l’impegno nel voler portare alla ribalta nazionale le bellezze lucane ma anche potenziare iniziative importanti proprie del Concorso è tra le priorità della patron Patrizia Mirigliani e del Concessionario unico per la Basilicata Vincenzo Russolillo. In 77 anni, prima il patron Enzo Mirigliani e poi la figlia Patrizia hanno portato tante novità di trasformazione della storia del costume italiano. La sensibilità propria del Concorso si è spinta su tematiche difficili come la prevenzione dei tumori al seno, il modo di fronteggiare l’anoressia, l’adesione ai temi sociali e alla solidarietà, le prese di posizione contro la violenza sulle donne, il femminicidio, lo stalking.

laura_orizz

L’edizione del 2016 conferisce alla Basilicata un nuovo elemento di orgoglio. Una novità importante sarà la produzione di Miss Italia a cura dell’esclusivista regionale Vincenzo Russolillo per Gruppo Eventi, dal Pala Arrex di Jesolo. La sua stretta collaborazione e fiducia con la famiglia Mirigliani ha rappresentato da sempre l’inizio di una serie di progetti e di iniziative che oggi fanno la storia di Gruppo Eventi. Dal Villaggio di Miss Italia, alla Cantina, fino ad arrivare a La Casa di Miss Italia che sarà realizzata quest’anno, a Jesolo, durante tutti progetti che sono la vera genesi di Casa Sanremo e degli altri format oggi di proprietà del Consorzio. Miss Italia in Basilicata sarà inoltre presente, a Policoro, il 12 agosto, in occasione della serata d’apertura del prestigioso Premio Heraclea che si conferma per la sua natura l’evento turistico, culturale, artistico e spettacolare con importanti ricadute in termini di promozione del territorio lucano dell’antica Magna Grecia. Un ringraziamento particolare al Presidente della Commissione Garanti Francesco Calderaro e a Mario Carlo Garrambone, ideatore, direttore artistico del format. Garrambone inoltre curerà la scenografia di Miss Italia 2016, su La 7.

“Il Concorso – ha spiegato Russolillo è vivo perché rappresenta una parte essenziale della storia del nostro costume. Miss Italia è un sogno ma è anche la manifestazione delle donne italiane e delle loro famiglie. Per questo è vitale. Può essere criticato ma la stragrande maggioranza degli italiani lo ama. Vi invito – ha sottolineato – a diffidare delle imitazioni. È in corso un contenzioso continuo tra Miss Italia e i suoi cloni. La difesa del celebre marchio è portata avanti da tempo nelle aule giudiziarie. Ogni anno, come ha ricordato anche Patrizia Mirigliani, nascono concorsi che utilizzano i termini ‘Miss Italia’ per dare vita a gare che evocano il più famoso beauty contest italiano: Miss Italia Sorda, Miss Italia Trans, Miss Italia Mani, Miss Italia Tattoo, Miss Italia Web e tanti altri. Usano il nome associando altre caratteristiche creando così uno specchietto per allodole, di fatto ingannano le concorrenti che quando s’iscrivono pensano di partecipare al nostro concorso. Restare affascinati dal mondo dello spettacolo è facile ma far accedere le miss a questa opportunità con professionalità è il nostro obiettivo”.

Grande attesa per il titolo di Miss Italia 2016 che sarà dunque assegnato a Jesolo, il 10 settembre, con 40 finaliste. Sarà Francesco Facchinetti a condurre la Finale di Miss Italia 2016 che sarà trasmessa per il quarto anno su La7. Alice Sabatini, la Miss Italia in carica cederà la sua ambita corona. Grande consenso nel Concorso per le Curve morbide e le rotondità sensuali per le aspiranti Miss Curvy, il concorso di Miss Italia dedicato alle bellezze sopra la taglia 44. Trenta finali regionali alla ricerca di un posto alle prefinali di Jesolo con la conquista di uno dei titoli in palio in ogni regione.

Per informazioni sul Concorso Miss Italia è possibile collegarsi al sito www.missitalia.it oppure contattare: Vincenzo Russolillo – Concessionario unico per la regione Basilicata, Mobile: 3481322192 Segreteria: 3929287622

Link sponsorizzato
Link sponsorizzato