Presentato  a Roma nel caffè letterario del Palazzo dei Congressi dell’Eur, nell’ambito della Fiera della piccola e media editoria “Più libri, più liberi”, il progetto “Matera Italia 2019. Basilicata parco letterario”. Con esso s’intende unire, intorno alla designazione della città dei Sassi quale capitale europea della cultura per il 2019, le Fondazioni e i Parchi letterari in un unico sforzo, condiviso dai Comuni e dalle comunità locali, per fare della cultura, del territorio e del paesaggio una delle più importanti leve per lo sviluppo sociale e civile della Basilicata e dell’Italia.
“Attraverso la costituzione di un unico parco culturale – ha detto, a riguardo, Lacorazza – si può davvero potenziare l’offerta turistico – culturale valorizzando, con azioni congiunte, il paesaggio e il patrimonio storico – artistico, tramite l’ideazione e la realizzazione di un itinerario turistico dedicato, che metta in rete i siti di interesse culturale e paesaggistico presenti nei diversi territori, migliorandone la fruizione pubblica.

Piero Lacorazza
Piero Lacorazza

Questo approccio metodologico – ha aggiunto Lacorazza – consente inoltre di mettere in relazione la componente naturale del paesaggio lucano con quella descrittiva fatta dai diversi autori, cui sono intitolati i diversi parchi letterari e le fondazioni, fornendo validi indizi per tracciare le evoluzioni del paesaggio nel tempo e consentirne la conservazione. E nelle sedi dei Parchi sarebbe opportuno anche costruire una ‘via del libro’, con un piccolo angolo per le case editrici lucane e le loro preziose produzioni”.
Il progetto, con la partnership di Regione, Unibas, Mibact, Ibam Cnt, società Dante Alighieri e Paesaggio culturale italiano srl, che nasce da un ordine del giorno approvato dal Consiglio regionale il 22 aprile 2014, che impegnava la Giunta regionale a creare le condizioni per realizzare “un articolato sistema diffuso e integrato delle fondazioni e dei parchi letterari che possa diventare rete di opportunità per gli operatori del settore, per il turismo culturale e per la qualità della vita dei territori.
fiera dei libri a roma
Del progetto hanno discusso, oltre al presidente del Consiglio regionale Lacorazza, il giornalista Rocco Brancati, lo scrittore Raffaele Nigro, la dirigente della Regione Patrizia Minardi, il segretario generale della società Dante Alighieri, Alessandro Masi, il capo di gabinetto del ministro dei Beni Culturali, Giampaolo D’Andrea e il presidente dei Parchi letterari italiani, Stanislao De Marsanich.
Prima degli interventi, è stato ricordato Rocco Truncellito, medico e animatore della Pro Loco di Valsinni, scomparso prematuramente una settimana fa.
boldrini nello stand basilicata
In ocasione della fiera, la presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini ha visitato  lo stand allestito dal Consiglio regionale della Basilicata alla fiera della piccola e media editoria “Più libri più liberi”, all’8 dicembre a intrattenendosi brevemente con i rappresentanti delle case editrici lucane che espongono le proprie pubblicazioni nello spazio espositivo messo a disposizione, come di consueto, dal Consiglio regionale: “Altrimedia Edizioni”, “Calice Editore”, “Edigrafema Edizioni”, “Osanna Edizioni”, “Valentina Porfidio Editore”, “Lavieri Edizioni” ed “Editrice Universosud”.