Si è rivelata un vero e proprio successo la settima edizione della “Festa di Primavera con Ficazzole, Panierini e ….Bamboline”, che si è svolta ad Oliveto Lucano lo scorso 25 Aprile.
Tra gli obiettivi della Pro Loco “Olea”, organizzatrice dell’evento, c’era quello di far giungere nel piccolo borgo del materano (popolato da circa 400 anime) tanti visitatori esterni.  E così è stato.
“Il turismo è mezzo trainante per l’economia del territorio” ha detto il  sindaco di Oliveto Lucano, Antonio Romano, che crede molto nelle capacità e nell’impegno dei cittadini e delle associazioni locali per promuovere eventi legati alle tradizioni del paese”.
Soddisfatta la presidente della Pro Loco Saveria Catena. “Finalmente il nostro comune – ha detto – si è riempito di pullman e di turisti giunti anche da fuori regione per ammirare le bellezze olivetesi”.
Il bel tempo ha favorito la grande partecipazione da parte di turisti e le strutture ricettive del borgo hanno registrato il tutto esaurito, ricorrendo anche alla collaborazione di ristoratori della vicina Accettura.

Oliveto, in occasione della “Festa di primavera”, ha aperto i suoi portali a visitatori giunti dai paesi limitrofi e dalla vicina Puglia affascinati anche dall’aspetto enogastronomico.

Laboratorio della ficazzola

Interessanti sono stati i laboratori sulla ficazzola (un dolce tipico pasquale appartenente alla tradizione culinaria olivetese, a base di farina, toma, uova e salumi e può essere proposto anche nella variante dolce) a cura di Cinzia Rago (socia della Federazione Cuochi Lucani), le degustazioni dei prodotti tipici pasquali realizzati da volontari e associazioni locali e il laboratorio di intaglio di zucche e angurie a cura del cuoco materano Giovanni Blancagemma.
Presenti anche Domenico Radicchi, Consigliere Regionale Associazione Cuochi Materani e socio della Federazione Cuochi Lucani, e Battista Guastamacchia, Campione Italiano di Cucina.

Un momento della premiazione

Un premio speciale è stato assegnato alle associazioni che hanno preso parte alla manifestazione: Donna 2000 e Amici onlus di Ferrandina, Federanziani di Montescaglioso e “Lucano Amaro”.

La serata è stata animata dallo spettacolo dal vivo del gruppo di musica popolare e tarantismo tricaricese di “Francesco Tomacci e gli Orchestrali della Cupa” dell’associazione “La Gatta Mammona” di Tricarico.
La settima edizione della festa di primavera ad Oliveto Lucano ha confermato – si precisa in una nota della Pro Loco – che “impegno e collaborazione sono gli assi vincenti su cui puntare per uno sviluppo turistico capace di salvare l’economia del territorio”.