Un pomeriggio all’insegna della musica classica, quello di ieri, venerdì 14 giugno, presso la sala “Lacava” del Museo Archeologico Provinciale di Potenza, che ha ospitato il concerto “Pomeriggio al Museo”.

L’evento, organizzato dall’Accademia Ducale centro studi musicali, patrocinato dalla Provincia di Potenza e inserito nel cartellone del Maggio Potentino del Comune di Potenza, ha visto esibirsi i musicisti dell’Accademia Erminia Nigro al clarinetto, Giuseppe D’Amico al contrabbasso e Lucrezia Merolla al pianoforte.

Da sinistra: Lucrezia Merolla, Erminia Nigro, Giuseppe D’Amico

Un percorso musicale, scelto dai musicisti, che ha proposto brani composti tra la fine dell’ 800 e gli inizi del ‘900 da Giovanni Bottesini (contrabbassista e direttore d’orchestra che diresse per la prima volta l’Aida di Giuseppe Verdi a Il Cairo), Niels Gade, Hans Fryba, Ernest Chausson, nonché un’anteprima da un disco di prossima uscita dedicato al compositore svizzero Julien – François Zbinden.

Prima di ogni esecuzione, una breve introduzione da parte dei musicisti su autore e tipologia di composizione, per arricchire l’ascolto e la riscoperta, o scoperta, di una musica senza tempo.

“Noi cerchiamo di portare ai giorni nostri la musica da camera come si faceva nei salotti in quei tempi” – ha spiegato Erminia Nigro, che si è poi soffermata sul lavoro di prossima pubblicazione che coinvolge i tre musicisti del concerto potentino:

“È un omaggio a un compositore svizzero, Zbinden, un cd con composizioni per clarinetto, contrabbasso e pianoforte ed è stato edito dalla casa discografica giapponese Da Vinci di Osaka ed uscirà a breve. Avrà dei brani per strumento solo e dei brani per clarinetto e pianoforte e contrabbasso e pianoforte”.

Un momento del concerto

L’Accademia Ducale, con sede a Pietragalla(PZ), è l’unica istituzione del Sud Italia alla quale è stato concesso il Patrocinio del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma. Si occupa di didattica, formazione, creazione di nuova musica contemporanea, sacra e liturgica, e dell’allestimento di un archivio di musica classica sacra e contemporanea. Lo scorso aprile ha promosso la rassegna di musica sacra “Sursum corda”, patrocinata dalla Camera dei Deputati.

Sull’attività dell’Accademia, ha poi aggiunto Nigro:

“La cosa su cui ci stiamo focalizzando, per quanto riguarda la didattica, è radicarci sempre di più nel territorio, quindi sedi distaccate. Per quanto riguarda la parte liturgica, stiamo sviluppando un ensemble liturgico che sta lavorando sempre di più e stiamo stringendo anche dei patrocini con altri enti, sia a livello liturgico che a livello nazionale e internazionale”.

Un’altra importante iniziativa promossa dal centro studi musicali ci è stata illustrata da Angela Vietri (nella foto di copertina insieme ai musicisti), presidente di Accademia Ducale:

“Come Accademia Ducale abbiamo pubblicato un bando che è disponibile sul nostro sito www.ducaleacademy.it nella sezione “bandi e concorsi” che bandisce un concorso di composizione sacra, per creare l’inno ufficiale della Visita Pastorale che il vescovo di Acerenza S.E. Mons. Francesco Sirufo compirà nelle parrocchie della diocesi il prossimo autunno. L’inno verrà eseguito per la prima volta il giorno dell’apertura della Visita e in tutti momenti in cui il vescovo si muoverà nei paesi della diocesi”. Anche il bando è patrocinato dal Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma.