Dopo l’anteprima nazionale al museo MAXXI di Roma, il documentario “La ricerca della forma. Il genio di Sergio Musmeci” sarà presentato in anteprima lucana a Potenza, nel Ridotto del Teatro Stabile, venerdì 5 febbraio alle ore 19.00.
Realizzato grazie a un bando della Lucana Film Commission, con la regia di Vania Cauzillo, il lavoro ha sostegni importanti come quelli del MAXXI (Museo delle Arti del XXI Secolo), del Consiglio Nazionale Ingegneri, di Ordine e Fondazione Ingegneri di Potenza, del Consorzio Asi di Potenza.
ponte_musmeci
Il documentario attraversa la lunga ricerca di Sergio Musmeci che nel Viadotto sul Basento riuscì esprimere, dopo anni di studio e sperimentazione, le complesse teorie sul minimo strutturale. Un ponte fatto di curve e linee complesse, persino troppo coraggioso per l’epoca. Potenza, allora, fu per Musmeci l’occasione di una vita. Per la città, invece, il cantiere – così inusuale e complesso rispetto alle tradizionali opere di ingegneria edile – fu un’opportunità di crescita.
Il documentario ripercorre questa storia scegliendo la mescolanza di linguaggi per amplificare la spinta divulgativa del prodotto.
La computer grafica viene utilizzata per spiegare e visualizzare le teorie di Musmeci. Sono inoltre presenti materiali biografici inediti e pezzi dell’importante archivio Musmeci custodito al MAXXI di Roma. Le musiche originali sono state composte nell’ambito dei progetti formativi della Scuola di Musica elettronica e Applicata del Conservatorio di Musica “E. R. Duni” di Matera/MaterElettrica.
«Siamo lieti – ha dichiarato Paride Leporace, direttore Lucana Film Commission – di aver condiviso il plauso e l’apprezzamento generale della numerosa e qualificata platea che al museo MAXXI della capitale ha applaudito con convinzione l’anteprima nazionale del documentario. Un lavoro maiuscolo che con tecnica e grammatica adeguata riesce a fare divulgazione scientifica sapendo intrattenere. Ci sembra giusta l’intuizione che si ebbe con il “Bando alla crisi” nell’avviare delle startup capaci di poter lavorare sul sentiero del cinema e dell’audiovisivo. È il caso di effenove di Sara Lorusso e Michele Scioscia che hanno saputo valorizzare al meglio l’opportunità avuta. Continueremo a sostenere loro e tutti gli operatori lucani con l’impegno e la dedizione che sta caratterizzando questa stagione creativa della Basilicata.»
In occasione dell’anteprima lucana, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri e l’Ordine degli Ingegneri di Potenza hanno deciso di abbinare alla proiezione del documentario, di cui sono sostenitori, un momento di dibattito sul Viadotto sul Basento. Voci di esperti e profili tecnici saranno affiancati da testimonianze e ricordi biografici dei protagonisti dell’impresa che fu la realizzazione del ponte.
 
Questo il programma del dibattito pomeridiano che si svolgerà nel Ridotto del Teatro Stabile:
16.30 – Introduzione ai lavori

  • Egidio Comodo – presidente Ordine Ingegneri della Provincia di Potenza
  • Pasquale Stella Brienza – presidente Fondazione Ingegneri della Provincia di Potenza
  • Sara Lorusso – produttore La ricerca della forma. Il genio di Sergio Musmeci

16.45 – Le ispirazioni dell’ingegneria e dell’architettura di Sergio Musmeci

  • Massimo Mariani – consigliere CNI, pres. ECCE – European Council of Civil Engineers

17.45 – Reality capture: vivere l’architettura partendo dal modello digitale

  • Michele Scioscia – produttore La ricerca della forma. Il genio di Sergio Musmeci

18.00 – La realizzazione del Ponte. Testimonianze

  • Michele Lapenna – tesoriere e referente Servizi di Ingegneria e Architettura – CNI
  • Paolo Musmeci – architetto, figlio di Sergio Musmeci
  • Massimo Viggiani – ingegnere, figlio di Gino Viggiani, allora presidente Consorzio Asi

18.30 – Ingresso nel Teatro Stabile per la visione del documentario