Le 14 opere di misericordia cristiana, interpretate da 39 artisti, sono al centro della mostra “ I Care (Io me ne curo) ovvero la Liturgia del prossimo”, inaugurata ieri a Potenza, presso la Galleria Civica.
L’esposizione artistica, ideata da Vitantonio Telesca e promossa dall’Arcidiocesi di Potenza – Muro Lucano – Marsico Nuovo con il patrocinio della Regione Basilicata e del Comune di Potenza, è dedicata ad Arcangelo Moles, artista recentemente scomparso.

DSCN5918
Da sinistra: monsignor Ligorio, Dario De Luca, Don Vito Telesca, monsignor Superbo, Grazia Pastore

Presenti all’inaugurazione, S.E. monsignor Salvatore Ligorio, arcivescovo di Potenza – Muro Lucano – Marsico Nuovo, S.E. monsignor Agostino Superbo, arcivescovo emerito della medesima diocesi, Dario De Luca, sindaco di Potenza, Vitantonio Telesca, curatore della mostra.
DSCN5926
Monsignor Ligorio e Dario De Luca

«Questa galleria è uno spazio della città, per i cittadini e per chi vuole esporre la propria arte – ha dichiarato De Luca -. Tutti dobbiamo mobilitare le nostre coscienze, perché essere cristiani non significa solo andare in Chiesa, ma anche accogliere chi ha bisogno. Con questa mostra – ha proseguito il sindaco – vediamo cosa significa per questi artisti la misericordia e sia un percorso anche morale che ci avvicini ai nostri fratelli».
Parole di valorizzazione verso l’arte anche da parte di monsignor Ligorio, che l’ha definita espressione di cultura e civiltà, un bene per il territorio.
DSCN5898
Resurrection, la rivoluzione siamo noi, di Arcangelo Moles

Attraverso le indicazioni di Grazia Pastore, curatrice dei testi critici sulle opere esposte, è stato possibile scoprire, nei settori della mostra, come i singoli artisti, lucani e non, hanno interpretato le 14 opere di misericordia cristiana, 7 corporali e 7 spirituali. Diverse le tecniche artistiche adoperate, dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alle installazioni, per realizzare opere realistiche o simboliche, il cui valore didascalico ha come fini la comprensione cristiana, il rispetto per il prossimo e il perdono. Le diverse sensibilità degli artisti si traducono in unico messaggio umano e di fede, che ha trovato la partecipazione del pubblico presente.
DSCN5955
DSCN5883
DSCN5897
La mostra è visitabile fino al 31 marzo 2016, presso la Galleria Civica di Potenza, dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle ore 17.30 alle 20.00.