Il 5 novembre l’Unitalsi in pellegrinaggio a Pompei per un messaggio di pace

343

Lunedì 31 ottobre 2022 – La comunità cristiana della Basilicata risponde all’appello di papa Francesco per la pace e contro lo spettro di una deriva nucleare del conflitto.

Ieri sera, a Potenza, mons. Salvatore Ligorio, nel corso della concelebrazione, in una cattedrale particolarmente affollata per la ricorrenza della festa liturgica di san Gerardo, ha invocato esplicitamente la protezione del Santo Patrono, precursore della “Chiesa in uscita” che vuole oggi papa Bergoglio, perché uomo in cammino che si prese, nel suo tempo, cura delle persone a lui affidate.

Ma la posizione di papa Francesco in questi giorni, in vista della manifestazione per la pace del 5 novembre, viene fatta propria, e rilanciata, praticamente da tutte le diocesi lucane, impegnate in una mobilitazione che culminerà nel pellegrinaggio per la pace a Pompei, organizzato dalla sezione lucana dell’Unitalsi.

L’incontro di preghiera nel santuario di Pompei è stato programmato per sabato prossimo, 5 novembre, in comunione con tutta la Chiesa italiana e con le tante piazze del Paese, dove lo stesso giorno si manifesterà perché in Ucraina, dopo mesi di guerra, si dia finalmente voce e spazio alla ragione e alle attese dei popoli.

A guidare il pellegrinaggio sarà il presidente della conferenza episcopale lucana, mons. Ligorio

Ad oggi, – informa l’Unitalsi – sono 1.500 i pellegrini che si sono prenotati per Pompei, con pullman che partiranno da tutti i centro-diocesi ( Potenza, Matera, Tursi, Tricarico , Acerenza e Melfi ) ed anche da altri comuni.
Quello del 5 novembre si annuncia, probabilmente, come uno dei pellegrinaggi maggiormente partecipati ,a conferma che il bisogno di pace è quello maggiormente avvertito.

Il programma prevede una concelebrazione nel santuario della Madonna del Rosario, alle ore 11, presieduta dall’arcivescovo , con tutti i sacerdoti che avranno partecipato al pellegrinaggio ( ad oggi una quindicina i preti iscritti) .

Prima della messa, saranno deposti ai piedi dell’altare, una quantità di cartelli e simboli di pace a cui stanno lavorando in questi giorni i ragazzi disabili delle sottosezioni Unitalsi distribuite nelle varie diocesi.

Chi volesse ancora aderire può farlo telefonando alla sottosezione della propria diocesi oppure chiamando direttamente alla sezione regionale lucana ,a Potenza al numero : 335-1899263