martedì, Novembre 29, 2022
spot_img

I pugliesi Alba Contino e Michele Aprile i vincitori della terza edizione del concorso di poesie “innANZItutto”

Altri articoli

- Advertisement -spot_img

Martedì 17 agosto 2021 – E’ stata un grande successo la cerimonia di premiazione della terza edizione del concorso di poesie “innANZItutto” versi in vernacolo e poesia nel borgo”- organizzato dall’Associazione Culturale “L’Alternativa” e svoltasi ad Anzi nella suggestiva Piazza Dante Alighieri.

Il concorso è stato vinto dalla poetessa Alba Contino di Squinzano (Lecce) con la poesia “Nel placido silenzio” per la sezione A in italiano e dal poeta Michele Aprile di Adelfia (Bari) per la sezione B in vernacolo con la poesia “Le radisce”.

Michele Aprile con Andrea Petruzzi

Al secondo posto delle poesie dialettali si è piazzato il calabrese Giuseppe Salvatore di Casali del Manco (CS) con “U’ turrieri” edal 3°, ex aequo, si sono classificati il siciliano Giuseppe Modica di Ragusa con “Ntra stratuzzi stritti” ed il campano Fausto Marseglia di Marano (Napoli) con “Purgatorio, infierno e paraviso”.

Giuseppe Salvatore con Giovanni Petruzzi

Nella graduatoria dei versi in italiano il 2° posto è toccato al toscano Stefano Peressini di Carrara (Massa Carrara) con “Paesaggio” ed il 3°, ex aequo, alla pugliese Maria Teresa Infante di San Severo (Foggia) con “La mia terra (Dell’imprescindibile appartenenza)ed al giovane calabrese Mario Saccomanno di Grimaldi (Cosenza) con “Rintocchi”.

Maria Teresa Infante

Il premio speciale della critica è stato attribuito ad Alfonso Gargano di Salerno, autore de “La pubblica fontana”, mentre i due premi speciali della giuria sono stati attribuiti alla poesia in italiano “Canto di nostalgia” di Francesco Fiore di Rogliano (Cosenza) ed a quella in vernacolo, “A cas d’ quann ier criatur” della lucana Teresa Rosito di Scanzano Jonico (Matera).

A due autori originari di Anzi, Giuseppe Sarli, residente a Casier (Treviso) per la lirica “…Versi, Anzi diversi”, e Milenia Bonomo, che vive a Romaper la poesia “Anzi”, sono stati attribuiti i premi speciali dell’Associazione Culturale “L’Alternativa” per il peculiare contributo fornito alla valorizzazione culturale di Anzi.

La partecipazione al concorso ha coinvolto poeti provenienti da tutta Italia.

Molto apprezzati gli inframmezzi musicali di Giuseppe Rivelli, talentuoso musicista locale. Giovanni Petruzzi, Presidente dell’Associazione “L’Alternativa” ha coordinato le varie fasi della manifestazione, alla quale hanno preso parte anche il Vice Sindaco di Anzi, Andrea Petruzzi, la consigliere comunale Licia Andriuzzi e il Comandante della locale Stazione dei Carabinieri, Luogotenente Rocco De Nicola.  

A sovraintendere alla valutazione delle opere in concorso vi è stata una qualificata, autorevole e competente giuria esaminatrice, presieduta dal prof. Vincenzo Pietropinto di Eboli (SA)- scrittore, poeta, conduttore radiofonico ed animatore culturale- e composta da Nadia Lisanti di Picerno (PZ)- poetessa, insegnante ed interprete LIS, Anna Bonomo di Potenza, docente di Lettere e Latino al Liceo Scientifico “G. Galilei” del capoluogo di regione, Gianni Romaniello di Gravina in Puglia (BA), poeta e IT manager, Giuseppe Melillo di Bernalda (MT), antropologo e scrittore e da due talentosi studenti universitari di Anzi, Antonio Cilibrizzi, laureando in Filologia Classica e Germanica presso la Yale University, il quale attualmente vive in Connecticut negli Stati Uniti., e Costanza Cutro, studentessa della facoltà di Farmacia e Medicina presso l’Università Sapienza di Roma.

Sono stati proprio i due studenti universitari anzesi a stilare le motivazioni per ciascuna poesia premiata, cogliendo l’essenza di ciò che volevano esprimere i vari poeti.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli