Consegnati i premi ai vincitori del concorso “innANZItutto-versi in vernacolo e poesia nel borgo”-

561

Domenica 14 agosto 2022 – E’ stato un grande successo la cerimonia di premiazione della quarta edizione del concorso di poesie “innANZItutto-versi in vernacolo e poesia nel borgo”– organizzato dall’Associazione Culturale LAlternativa e svoltasi ad Anzi nella suggestiva Piazza Dante Alighieri.

Monica Quarta

Il concorso è stato vinto dalla poetessa Monica Quaranta di Catanzaro Lido- come ci tiene a precisare- con la poesia “La collina dei ricordi” per la sezione A in italiano e dal poeta Savino Morelli di Bari per la sezione B in vernacolo con la poesia “Jìnde a u selènzie.

Alfredo Scotti

Al secondo posto delle poesie dialettali si è piazzato Alfredo Scotti, proveniente dall’Isola di Ponza (LT), con Navigante Ammore ed al 3°, ex aequo, si sono classificati il siciliano Salvatore Gazzarra di Messina con “Mani lordi ” ed il campano Fausto Marseglia di Marano (Napoli) con Viarella ‘e campagna.
Nella graduatoria dei versi in italiano il 2° posto è toccato a Luisa Di Francesco di Taranto con La ragnatela della memoria ed il 3°, ex aequo, alla pugliese Maria Teresa Bari di Palo del Colle (BA) con Le pietre hanno voce ed alla lucana Teresa Rosito di Scanzano Jonico (MT) con “Lantico borgo si sveglia.

I due premi speciali della giuria sono stati attribuiti alla laziale Teresa Carmina Cusano di Arce (FR) autrice di “Ritagli di una fotografia” per le poesie in italiano ed alla calabrese Barbara Di Francia di Piane Crati ( CS) con la poesia Natru juornu senza i tia per quelle dialettali, mentre i due premi speciali della critica sono stati assegnati alla poesia in italiano “Vicoli dalla dorata luce della salentina Alba Contino di Squinzano (LE) ed a quella in vernacolo del siculo Giuseppe Modica di Ragusa intitolata ‘A prima lenz’è suli ‘nto ‘ralogghj.

Alla poetessa locale Milenia Marcogiuseppe, con il componimento Echi (dallOrto dei Fuggiaschi), ed a Luigi De Canio, originario di Anzi ma residente a Milano, per la lirica “Anzi il percorso di una vita”, sono stati attribuiti i premi speciali dellAssociazione Culturale LAlternativa per il peculiare contributo fornito alla valorizzazione culturale di Anzi.


Con questa quarta edizione, per alimentare la memoria del compianto insegnante di Educazione Fisica e già Sindaco di Anzi, che ha lasciato un’impronta indelebile nella nostra comunità, è stato istituito il “Premio speciale Giuseppe Tortorelli“, che è stato attribuito a Giuseppe Sarli, nato e cresciuto ad Anzi ma da molti decenni trapianto al Nord ed attualmente residente a Casier (TV) per il viscerale legame con la terra natia di Anzi che emerge dalle sue liriche.

In Sindaco di Anzi, Filomena Graziadei (al centro) con i vincitori Quarta e Scotti

Molto apprezzati gli inframmezzi musicali di Giuseppe Rivelli, talentuoso musicista locale.
Autentico mattatore della kermesse è stato Giovanni Petruzzi, Presidente dell’Associazione L’Alternativa e deus ex machina del concorso, che ha coordinato le varie fasi della manifestazione, alla quale hanno preso parte anche il Sindaco di Anzi, Filomena Graziadei, diversi amministratori comunali e il Comandante della locale Stazione dei Carabinieri, Luogotenente Rocco De Nicola.