Con il concerto di Capodanno al Teatro “Stabile” di Potenza al via la stagione di Ateneo Musica Basilicata

Si esibiranno i tenori – il marchigiano Francesco Panni, il cinese Zi-Zhao e il pugliese Francesco Zingariello – accompagnati dall’Orchestra Sinfonica ICO 131 della Basilicata

365

Venerdì 30 dicembre 2022 – Saranno i tre tenori – il marchigiano Francesco Panni, il cinese Zi-Zhao e il pugliese Francesco Zingariello – accompagnati dall’Orchestra Sinfonica ICO 131 della Basilicata i protagonisti del Gran Galà di Capodanno che, come di consueto, darà il via alla nuova Stagione concertistica di Ateneo Musica Basilicata, l’edizione numero 36.

E’ in programma al teatro “Stabile” di Potenza, sipario ore 19.
Con il Maestro Zingariello, anche, alla direzione dell’orchestra e Angelo Nigro pianista e arrangiatore.

Sarà il primo dei 16 concerti previsti nell’ambito del ricco cartellone che Ateneo Musica Basilicata, d’intesa con l’Amministrazione comunale, ha programmato fino al 14 aprile, con tre esibizioni che animeranno l’Auditorium del Centro sociale di Malvaccaro nella dichiarata intenzione di coinvolgere con la grande musica, non solo il centro storico, ma anche un quartiere periferico del Capoluogo.

«Anche quest’anno – sottolineano il presidente dell’Associazione AMB Pasquale Scavone e il direttore artistico GiovannaD’Amato – inaugureremo la nuova Stagione Concertistica di Ateneo Musica Basilicata proprio con l’inizio dell’anno nuovo: una coincidenza che ci piace e che, negli anni, orami è diventata una consuetudine.
Come primo appuntamento avremo tre tenori di caratura internazionale, accompagnati dalla compagine dell’Orchestra Sinfonica ICO 131 che certamente avrà un ruolo di primo piano in tutto il cartellone.
Per l’Epifania, secondo appuntamento: un concerto in omaggio a “Il genio di Bach” con il Coro Lirico Città di Bitonto e l’ICO 131 della Basilicata con il Maestro bulgaro Svilen Simeonov alla direzione. Un ringraziamento va ai partner istituzionali e agli sponsor privati che ci sostengono, oltre ai tanti abbonati che, ormai da anni, restano appassionati della grande musica proposta dalla Stagione concertistica di AMB che, anche quest’anno – concludono Scavone e D’Amato – sarà tutta di altissimo prestigio».