Carolin Martino eletta nel consiglio direttivo nazionale de “Le Donne del Vino”

181

Venerdì 20 gennaio 2023 – La produttrice Carolin Martino è entrata a far pare del consiglio di amministrazione dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino: rappresenterà la Basilicata per il triennio 2023-2025.

Per la prima volta, dalla nascita dell’Associazione, sarà rappresentata la regione Basilicata.

Carolin Martino è nata e cresciuta nel mondo del vino, tra botti e profumi di travasi ed ha sempre proiettato il proprio futuro in questo settore e nell’Azienda di famiglia.

Inizia la sua attività lavorativa subito dopo aver conseguito la laurea in Economia e Direzione delle Imprese, presso la LUISS, e il titolo di Sommelier Professionista, a Roma.

Sin dall’inizio affianca il padre nella gestione aziendale, contribuendo in modo sostanziale a tutti i successi che negli anni, l’azienda consegue. Tra le esperienze professionali di maggior rilievo, si segnala la Presidenza del “Consorzio di Tutela dell’Aglianico del Vulture”, di cui continua a rivestire la carica di consigliere.

E’ socia dell’Associazione Nazionale “Le Donne del Vino” da quasi venti anni ed ha contribuito alla nascita delle delegazione lucana quando ancora non esisteva in Basilicata. Da allora sono stati realizzati grandi progetti e ad oggi la delegazione lucana è attiva a livello regionale e nazionale.

Questo nuovo incarico, nel Consiglio nazionale, rappresenta per lei un importante momento di crescita professionale ma soprattutto l’occasione di contribuire in modo sempre più incisivo alle attività dell’associazione.

Completano il Cda dell’associazione che resterà in carica per il triennio 2023-2025: Marilisa Allegrini (Veneto), Pia Donata Berlucchi (Lombardia), Antonella Cantarutti (Friuli Venezia Giulia), Cristiana Cirielli (Friuli Venezia Giulia), Carolin Martino (Basilicata), Dominique Marzotto (Sicilia), Antonietta Mazzeo (Emilia Romagna), Jenny Vian Gomez (Abruzzo). Nel collegio dei probiviri, siedono Michela Guadagno (Campania), Elena Tessari (Veneto), Romina Togn (Trentino Alto Adige).

Ai vertici, Daniela Mastroberardino è la nuova presidente, che prende il posto di Donatella Cinelli Colombini.
Al suo fianco siederanno la vice presidente vicaria Francesca Poggio (Piemonte), e le vice presidenti Marianna Cardone (Puglia) e Paola Longo (Lombardia).

«È tempo di guardare avanti – ha detto Mastroberardino appena eletta – senza dimenticare questi quasi 35 anni di eredità che ci vengono consegnati e che sono frutto del lavoro di tutte noi donne del vino, ma, in particolare, delle presidenti che mi hanno preceduto e che tanto hanno profuso, ognuna di loro con il proprio tratto distintivo.
Un ringraziamento per tutte alle tre Presidenti che conosco meglio: Pia Donata Berlucchi, la prima presidente al cui fianco ho lavorato, alla mia conterranea Elena Martusciello, con cui ho condiviso tanti degli inizi della mia vita associativa, e a Donatella Cinelli Colombini, da cui ricevo il testimone dopo 7 anni straordinari».