Merdoledì 22 settembre 2021 – Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi ha incontrato – con una delegazione di consiglieri regionali di maggioranza e minoranza – le rappresentanze sindacali della TFA di Tito Scalo che manifestavano davanti la sede della Giunta Regionale.

Dopo aver ascoltato le istanze dei sindacati, il Presidente Bardi ha annunciato loro sia un’ulteriore interlocuzione con TFA che una riflessione con ApiBas e le associazioni datoriali per immaginare il riassorbimento dei 35 lavoratori specializzati presso aziende lucane.

Il Presidente Bardi ha inoltre promesso che il primo incontro del nuovo Direttore Generale alle Infrastrutture – insieme all’Assessore al ramo – sarà con i sindacati e le associazioni di categoria, per avviare una programmazione sul futuro e sulle strategie del comparto ferroviario della Basilicata.

Il Consiglio Regionale ha approvato all’unanimità una mozione urgente con la quale impegna il Presidente e la Giunta Rgionale a mettere in atto ogni interlocuzione possibile a livello nazionale con i vertici aziendali per evitare la paventata chiusura e totale delocalizzazione delle attività produttive della TITAGARH di Tito Scalo a Caserta;

avviare un tavolo di concertazione con Confindustria, aziende lucane ed APIBAS
per verificare un eventuale riallocazione delle maestranze e delle risorse
lavorative interessate, ove il malaugurato proposito dell’azienda dovesse
essere confermato;

impostare nell’ambito degli strumenti di nuova programmazione regionale la
realizzazione di un piano industriale/infrastrutturale sul sistema ferroviario.