Glii aspetti principali legati alle tariffe che il Comune di Matera si appresta ad applicare per l’utuilizzo del suolo pubblico per le attività commerciali cittadine e sullo sviluppo della città verso il 2019 sono stati affrontati in un incontro che il sindaco Raffaello de Ruggieri, gli assessori al Bilancio, all’Igiene e al Turismo, Eustachio Quintano, Stefano Zoccali e Anna Selvaggi e il presidente della Commissione Lavori pubblici, Mario Morelli, hanno avuto con i commercianti del centro storico della Città dei Sassi.
“L’assessore Quintano ha chiarito che al momento non c’è alcuna delibera che abbia cambiato le fasce di pagamento, pur se l’ultima modifica delle tariffe della Tosap risale a 16 anni fa.
“Il cambiamento che l’amministrazione comunale applicherà per il pagamento dell’occupazione di suolo pubblico riguarda innanzitutto il passaggio da una tassa (Tosap) ad un canone (Cosap) in modo da consentire una differenziazione del costo più mirato a seconda delle attività. Il passaggio di categoria del centro storico e dei Sassi da IV a I fascia – ha aggiunto – è ineluttabile ma non ha nulla a che fare con il 450% di aumento di cui qualcuno ha parlato”.

Raffaello De Ruggieri, Sindaco di Matera
Raffaello De Ruggieri, Sindaco di Matera

Il sindaco ha sottolineato la particolare fase storica che la città sta vivendo e che richiama ad una condivisione tutti i cittadini, commercianti compresi. “Non applicheremo in modo rigido alcun provvedimento – ha assicurato –. Vogliamo rendere duttile la classificazione delle attività in modo condiviso”. L’assessore al Turismo Anna Selvaggi si è soffermata sugli aspetti legati al contrasto all’abusivismo ambulante e agli infopoint illegali che indirizzano in alcune strutture rispetto ad altre, a sostegno di interessi privati e non pubblici. L’assessore ha poi segnalato la necessità di calendarizzazione degli eventi, annunciando la creazione di una “app” che consentirà a commercianti e turisti di conoscere gli eventi che verranno svolti in città. L’assessore all’Igiene Stefano Zoccali ha affrontato in particolare il tema della raccolta dei rifiuti: “Bisogna implementare il servizio – ha detto – nel corso della prossima settimana incontrerò l’impresa a cui segnalerò le necessità dei commercianti per organizzare il servizio richiesto. Subito dopo rivedrò i commercianti per un aggiornamento in vista delle misure da intraprendere”.
All’incontro è intervenuto il presidente di Confesercenti, Francesco Lisurici, che si è soffermato in particolare sul tema della raccolta dei rifiuti. In quanto al tema dell’occupazione del suolo pubblico, ha proposto di allargare il periodo di riferimento all’intero anno, applicando una tariffa minore.
Il portavoce dei commercianti, Gianni Genco ha sottolineato la disponibilità della categoria a venire incontro alle esigenze dell’amministrazione comunale, anche per quanto riguarda gli arredi esterni delle attività commerciali. Genco ha inoltre proposto la costituzione di una apposita commissione per l’occupazione di suolo pubblico, che analizzi e prenda in considerazione ogni singolo caso sottoposto all’amministrazione comunale.