Si terrà lunedì 7 novembre a Venosa il nuovo appuntamento di Sviluppo Basilicata dal tema “La sfida possibile. Ruolo attuale e prospettico di Sviluppo Basilicata a sostegno dei territori lucani”, presso il Castello Pirro del Balzo, con inizio alle 17:30, voluto dall’Amministrazione comunale della città Oraziana.

gammone

Dopo i saluti del sindaco Tommaso Gammone, seguirà l’intervento di Marco Ponzio, direttore Buisness Unit di Sviluppo Basilicata su “gli strumenti in essere e la nuova programmazione 2014/2020: i nuovi avvisi “Start and go”, “Go and growth”, “liberi professionisti Start and Growht“.

L’amministratore unico di Sviluppo Basilicata, Giampiero Maruggi, parlerà del “La sfida della crescita”. Seguirà l’intervento conclusivo del presidente del Consiglio regionale di Basilicata Francesco Mollica.

Giampiero Maruggi
Giampiero Maruggi

Ha dichiarato Giampiero Maruggi, Amministratore Unico di Sviluppo Basilicataquesto è l’ottavo appuntamento che realizziamo sul territorio, la testimonianza della nostra vicinanza ai cittadini ed alle imprese. Non a caso gli ultimi incontri hanno registrato sempre maggiori presenze oltre alle testimonianze positive portate dagli imprenditori nel corso degli incontri. Questo ulteriore appuntamento assume particolare importanza perchè ci da l’occasione di illustrare i bandi recentemente emanati dalla Regione Basilicata a sostegno delle nuove iniziative imprenditoriali e professionali. Bandi racchiusi nel programma CreaOpportunità“.

mollica

Per il presidente del Consiglio regionale di Basilicata, Francesco Mollica: “l’informazione rappresenta oggi un elemento fondamentale per accedere alle opportunità che la Regione Basilicata mette in essere nello sfidare la crisi occupazionale e far sì che l’autoimprenditorialità e la capacità dei giovani lucani di mettersi in gioco, investendo sulle proprie capacità, non rimanga una chimera ma possa attecchire sempre di più in una regione dove c’è bisogno di più coraggio. Per noi istituzioni, è poi importante parlare un linguaggio che avvicini soprattutto i giovani. A quelli che saranno la linfa del nostro domani e consolidare imprese e professionisti operanti sul territorio lucano“.

[powr-image-slider id=8c88142c_1478279707273]