Matera |Il rilancio dell’attività del Caf della Uil

204

Lunedì 29 novembre 2022 – Per il “sindacato delle persone”, la nuova strategia che la Uil ha avviato con il recente congresso nazionale, i servizi ai lavoratori, pensionati, disoccupati, famiglie, cittadini sono un elemento fondamentale.

Di qui il rilancio del Centro Caf nella sede di Matera affidato a Carolina Pellegrino. Un’attività che produce ogni anno poco meno di 4000 modelli 730 per Matera e provincia a cui si aggiungono circa 2400 Isee. Questo importante obiettivo è stato raggiunto grazie al grande sforzo e alla grande dedizione di tutti gli operatori, collaboratori delle strutture Caf sul territorio e delle categorie, in una sola parola al lavoro di squadra realizzato dalla UIL per confermare  e rendere solido il rapporto di fiducia tra la Uil e i cittadini per i servizi forniti.

Il Sistema dei SERVIZI UIL – sottolinea la presidente del Caf Uil Basilicata Anna Carritiello – è la struttura integrata di coordinamento dei servizi di cui la UIL si è dotata per offrire alle persone efficaci forme di assistenza e tutela sempre più adeguate e rispondenti alle diverse istanze sociali. La UIL vuole rendere sempre più fruibili sia i servizi che già da decenni vengono offerti alle persone e delle loro famiglie, sia i nuovi servizi mettendo a disposizione competenze e professionalità.
In una società sempre meno attenta all’ascolto e alla risoluzione dei problemi delle persone il Sistema dei SERVIZI UIL costituisce un centro nel quale operano, in modo sinergico con la UIL e con le Categorie, diversi soggetti oltre al Caf  il Patronato ITAL UIL.
Il Sistema dei SERVIZI UIL dispone di una capillare rete di sportelli dislocati su tutto il territorio regionale in grado di offrire informazioni, consulenze e tutela amministrativa e legale in materia assistenziale, previdenziale, fiscale, abitativa e dei diritti del consumatore. “Siamo stati, dobbiamo e vogliamo essere – sottolinea Carolina Pellegrino – un presidio di certezze per aiutare le persone alle prese con numerosi adempimenti non solo fiscali. Si pensi solo all’assistenza che continuiamo a prestare per la presentazione della domanda “bonus gas”.

“Anche nei momenti più drammatici, come l’emergenza pandemica, tra mille difficoltà – aggiunge Bruno Di Cuia della segreteria confederale UIL – abbiamo scelto di rimanere vicini a tutti i nostri iscritti, alle lavoratrici e ai lavoratori, alle pensionate e ai pensionati, a tutti i cittadini. I nostri servizi, ITAL e CAF, prontamente si sono adoperati e riorganizzati per dare assistenza a quanti erano in difficoltà, per non lasciare nessuno indietro, attraverso un aggiornamento continuo, per essere sempre al passo coi tempi. Il nostro è un sindacato per le persone, ben organizzato e presente””

“La Confederazione  – afferma il segretario regionale Uil Vincenzo Tortorelli – è stata di costante supporto al CAF Uil negli impegni assunti e in tutte le scelte strategiche per raggiungere e confermare gli obiettivi che hanno visto, in tutti questi anni, il CAF Uil leader sul mercato sia in termini di risultati conseguiti che di qualità del servizio reso ai cittadini.
Da parte della Confederazione compiacimento per il grande lavoro svolto, per l’impegno di ciascun operatore, che contribuisce a rendere grande l’intero gruppo CAF Uil. Il risultato ottenuto ci consente di confermare il nostro ruolo di intermediari con la pubblica amministrazione con lo scopo di assistere e prenderci cura dei cittadini nei difficili rapporti con la burocrazia del nostro Paese. E’ questo il sindacato delle persone”.