Giovedì 9 settembre 2021 – Nella seconda giornata di partecipazione della Regione Basilicata al Macfrut di Rimini continua a registrarsi un notevole interesse degli operatori del settore verso le produzioni ortofrutticole lucane, alimentando una attenzione particolare sulla “vetrina lucana”, come sottolineato anche dal Presidente del Macfrut Piraccini in visita allo stand, che ha tenuto a ringraziare il vicepresidente della giunta e assessore alle politiche agricole Francesco Fanelli della presenza ormai consolidata di qualità della regione Basilicata e delle OO.PP lucane rappresentanti di un settore sempre più volano di sviluppo del territorio regionale.

Ad impreziosire ulteriormente il programma di attività previste nello spazio lucano, si è tenuta, presso lo stand della Regione Basilicata la conferenza di presentazione del Team Italia della Bocuse d’Or Italy Academy, classificatosi per la finale al Bocuse d’Or, la più importante competizione gastronomica internazionale lanciata nel 1986 dal noto Paul Bocuse, che si terrà a Lione nei giorni 26 e 27 settembre 2021, all’interno del salone della gastronomia “Sirha 2021” e che vedrà scendere in campo 23 nazioni.

La regione Basilicata ha inteso accogliere tale momento per rafforzare la collaborazione in corso con la FIC (Federazione Italiana Cuochi) che partecipa al Bocuse d’Or in sodalizio con la Bocuse d’Or Italy Academy, collaborazione che la vede regione partner dell’evento.

Alla Conferenza hanno partecipato Francesco Fanelli ,assessore alle Politiche agricole e forestali della regione Basilicata , il Direttore generale del Dipartimento Agricoltura Donato Del Corso, Il Direttore della Bocuse d’Or Italy Academy Luciano Tona, Il Capitano del Team Alessandro Bergamo (già sous chef del ristorante Cracco di Milano), lo chef Lorenzo Alessio in qualità di coach, il Presidente della Federazione Italiana Cuochi Rocco Pozzulo e tutto il team Italia.

Il Dipartimento Politiche agricole e forestali ha subito colto questa preziosa occasione – afferma l’assessore Francesco Fanelli – per sostenere e diffondere la cultura gastronomica lucana e i suoi prodotti d’eccellenza, affidandone alcuni alle sapienti mani dei giovani cuochi del Team Italia nella loro fase di allenamento e preparazione alla finale. E da qui è nata un’altra iniziativa, ovvero la preparazione di alcuni piatti che hanno fatto oggetto di alcune videoricette realizzate dal Team Bocuse d’Or Italy Academy, con le carni di agnello delle Dolomiti Lucane, di suino nero lucano e di podolica di Basilicata, abbinate al Fagiolo di Sarconi IGP, alla Melanzana rossa di Rotonda DOP, al Peperone di Senise IGP e, su tutto, l’Olio Lucano IGP.

La Regione Basilicata, per finalizzare tutte le azioni svolte nell’ambito di tale collaborazione, e ottimizzare gli obiettivi di comunicazione e valorizzazione della filiera agroalimentare lucana, ha inoltre inteso prendere uno spazio espositivo all’interno del Salone del Sirha, attiguo a quello della FIC, dove verranno presentati e degustati gli oli lucani vincitori del Premio Olivarum 2021.

Accompagnare i cuochi del Team Italia a questa ambita manifestazione – ha concluso Fanelli – è per l’agroalimentare lucano una ulteriore sfida per presentarsi su scenari internazionali di rilievo con l’obiettivo di sostenere la competitività, delle nostre produzioni d’eccellenza favorendone la crescita in termini di qualità e sostenibilità.