Giunge a soluzione la vertenza Tempa Rossa dopo incontro in Regione

254

Giovedì 31 novembre 2022 – Una lunga vertenza, quella dei lavoratori lucani ex Tecnimont impegnanti nella costruzione del centro oli di Tempa Rossa e licenziati a dicembre 2020. 
Presieduto dall’assessore alle Attività Produttive Alessandro Galella, sono intervenuti i rappresentanti sindacali di Cgil e Uilm, il direttore generale del dipartimento Donato Sabia e l’ing. Guseppina Lovecchio e, in rappresentanza della Total, il dott. Dante Mazzoni e il dott. Gian Paolo Gagliardi.

E proprio dai rappresentanti della multinazionale è giunta la buona notizia per i lavoratori: la Total ha condiviso, con tutte le parti al tavolo, la completa esigibilità dell’accordo regionale sottoscritto nel lontano 5 novembre 2018 che prevedeva il riconoscimento di euro 2400 previsti per alcuni lavoratori che avevano prestato la propria opera per la costruzione e successiva smobilitazione del Centro Oli di Tempa Rossa.

“È stato un confronto costruttivo che – si afferma in una nota di Cgil e Uil – sana una situazione protrattasi nel tempo e che finalmente, grazie all’impegno di tutti, da una risposta concreta alla speranza e alle richieste dei nostri lavoratori.

Oggi Regione, Total e Sindacati hanno dimostrato che si possono fare cose per il bene comune, ma il nostro auspicio – ribadiscono i rappresentanti sindacali – è che sia solo l’inizio di un confronto che consenta alla nostra terra di “emergere”, anche attraverso l’esigibilità degli investimenti alternativi al petrolio di Total ma anche di Eni che consenta di governare la transizione complessivamente per creare sviluppo e dunque lavoro; ma non solo transizione ma anche costruzione, all’interno del Centro Oli di Tempa Rossa, di un modello sociale, normativo e retributivo, consono e congruo.

Da subito ci impegneremo – conclude la nota sindacale – affinché venga convocato in Regione il tavolo per dare concretezza al cosiddetto Fondo Sociale, presente nel Patto di Sito di Tempa Rossa, che sarà fondamentale per il raggiungimento della armonizzazione di alcuni elementi contrattuali per tutti i lavoratori del Centro Oli di Tempa Rossa”.

“Sono immensamente soddisfatto di aver dato il mio contributo per chiudere questa annosa controversia che da troppo tempo gravava sui lavoratori – ha commentato l’Assessore alle Attività Produttive, Alessandro Galella.
La sottoscrizione di questo accordo per il recupero di due mensilità rappresenta un concreto segno di attenzione verso gli ex lavoratori che hanno lavorato alla costruzione del centro oli di Tempa Rossa”.