L’elezione è avvenuta nel corso dell’assemblea delle imprese di RETE LOG, svoltasi martedì 6 luglio presso la sede di Confindustria Basilicata.
Oltre a Francesco Perone, compongono il neoeletto Comitato di Gestione: Nicola Tataranna (IMPES SERVICE spa), Lorenzo Marsilio (SUDELETTRA spa), Francesco D’Alema (SEMATAF srl), Pasquale Criscuolo (CRISCUOLO ECO PETROL SERVICE srl), Antonio Imbrogno (ECOPRAXI srl), Salvatore Russelli (HYDROS srl), Renato Bocca (LI.BO. di Bocca Renato e Vito & C. sas).
La nostra priorità – ha dichiarato Francesco Perone – è quella di assicurare un rinnovato slancio operativo a questa realtà, che conserva intatte le potenzialità che l’hanno generata: “fare rete”, infatti, rappresenta per le PMI una strategia efficace per reggere la competizione globale del mercato. Sarebbe utopistico che le PMI possano affrontare in solitudine queste sfide: la “RETE LOG”, invece, rappresenta lo strumento ideale per mettere a sistema le potenzialità di ogni singola realtà, lasciando intatta l’identità di ogni impresa. La RETE LOG, pertanto, non è un’A.T.I (Associazione Temporanea d’Imprese), ma una realtà ad alto potenziale che accresce il potere contrattuale delle singole aziende che si propongono sul mercato in forma strutturata e coordinata, dove il valore del singolo contribuisce ad accrescere le potenzialità di tutte le imprese aderenti”.
Il nostro impegno – ha concluso Francesco Perone – sarà quello di continuare a supportare le imprese impegnate nella parte bassa della filiera produttiva legata alle estrazioni petrolifere, perchè attraverso la “RETE LOG” possano accrescere ulteriormente le potenzialità e le opportunità legate a questo mercato”.
Rete Log è il primo contratto di rete del Mezzogiorno, nato nel 2010, tra aziende che svolgono attività complementari, sussidiarie, inerenti e/o attinenti il settore dell’estrazione e produzione di minerali solidi, nella ricerca e coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi e di fluidi geotermici, nonché la fornitura di beni strumentali e servizi specialistici al settore petrolifero e minerario.
Le aziende di Rete Log raggruppano le eccellenze lucane e non del settore aggregando 25 aziende per un totale di circa 1400 dipendenti e un fatturato di oltre 150 milioni di Euro annuo.
L’obiettivo di Rete Log è quello di accrescere la capacità di penetrazione delle imprese partecipanti sui mercati nazionali ed internazionali, legate al settore delle estrazioni e trattamento delle risorse petrolifere.