Si torna a parlare della vertenza Cotrab. Nel pomeriggio di ieri si è tenuto un incontro tra una delegazione confederale e di categoria di Cgil Cisl Uil e l’amministrazione comunale.
All’ordine del giorno la richiesta da parte dei sindacati del pagamento delle mensilità arretrate ai 151 dipendenti del consorzio. Il prossimo 10 settembre saranno infatti quattro le mensilità non corrisposte ai lavoratori per un valore complessivo che ammonta a 1,6 milioni di euro. L’amministrazione si è presa ventiquattr’ore di tempo per trovare una soluzione, riferisce il segretario della Fit Cisl regionale, Carlo Costa, che non nasconde un certo scetticismo sulla possibilità che il Comune reperisca i fondi necessari a saldare il debito con il Cotrab.
Comune_Potenza
“Dal Comune ci dicono che si potrebbe utilizzare il decreto sblocca debiti – riferisce sempre Costa – ma si tratterebbe di aspettare fino alla metà di ottobre e questo noi non ce lo possiamo permettere perché ci sono famiglie che sono già allo stremo, specie quelle monoreddito”.
“L’amministrazione comunale – conclude il segretario della Fit Cisl – deve capire che se senza stipendi i lavoratori tra poco non avranno neanche i soldi per andare al lavoro, con il conseguente blocco delle attività”.
fit_cisl