Delle 60 domande giunte entro il termine del 21 settembre scorso, 44 sono state accolte e finanziate, per un totale di 185.000 euro erogati dalla Camera di Commercio di Potenza attraverso il Bando Sepri 2015 (Servizi per l’Innovazione alle imprese), ideato per supportare l’innalzamento della capacità tecnico-organizzativa delle piccole e micro imprese attraverso investimenti innovativi.
L’Ente camerale, nonostante i pesanti tagli del 35% imposti dal Governo nell’ambito della riorganizzazione della Pubblica Amministrazione, con conseguenti restrizioni di bilancio, ha rinnovato il proprio impegno a beneficio di un tessuto produttivo che chiede di essere sostenuto in vista dell’auspicata ripresa. Grazie al Bando Sepri vengono finanziate, tra le altre, 12 imprese giovanili (con titolare o maggioranza dei soci under 35), 8 femminili, 15 Pmi in startup e 2 cooperative. La premialità indicata dal Bando rispetto alle possibili assunzioni genererà inoltre otto nuovi posti di lavoro.
Graduatoria SEPRI 2015
«I primi segnali di un’inversione di tendenza per il Sud e per la Basilicata verso la ripresa economica appaiono incoraggianti – sottolinea il presidente della Cciaa potentina, Michele Somma – ma è chiaro che, dopo anni durissimi che hanno messo a dura prova le piccole imprese della nostra provincia, sia necessario che le Istituzioni facciano quadrato e operino insieme per un sostegno concreto da esplicare sotto diverse forme, ma sempre ascoltando le istanze degli imprenditori».


Link sponsorizzato
Link sponsorizzato