Una buona notizia per i materani per quanto riguarda il pagamento della Tari, la tassa sui rifiuti. Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità  una mozione a firma del centro sinistra e del M5S , trasformata in ordine del giorno, con la quale s’impegna il sindaco e la giunta a determinare la riduzione della tassa.
rifiuti a matera
Questo sarà possibile perchè “risulta che la spesa reale del servizio di smaltimento dei rifiuti proiettata al 31/12/2015 è sensibilmente inferiore a quanto preventivato in fase di elaborazione della Tari e definita nel bilancio di previsione 2015”. “Qualora  – dice il documento approvato – tale riduzione non possa eseguirsi per espressi impedimenti normativi, la somma eccedente richiesta e pagata per Tari 2015 da ciascun contribuente dovrà essere considerata, a tutti gli effetti, un versamento in compensazione per Tari 2016 corrisposto per ogni singola utenza domestica”.
In una conferenza stampa, i rappresentanti dei partiti e dei gruppi consiliari del centrosinistra hanno ricordato che a più riprese nei mesi scorsi era stato chiesto alla Giunta Comunale di Matera di ricalcolare la tassa rifiuti”.
comune matera
Più volte  con note scritte e con iniziative pubbliche – è stato ricordato nel corso della conferenza stampa – è stata riaffermata la necessità di rideterminare le tariffe a carico dei contribuenti. Infine la decisione di presentare una mozione di indirizzo, con dati innegabili: innegabili: per il 2015 il Comune di Matera incasserà dai cittadini per la tassa rifiuti un importo superiore alle spesa necessaria. “Dunque – precisano i consiglieri  di centrosinistra – occorre una correzione dei conti”.