Prosegue intensa l’attività di prevenzione e repressione dei Carabinieri della Compagnia di Venosa, coordinata del Capitano Alessandro Vergine.
A conclusione di una serie d’indagini, hanno deferito in stato di libertà, alla competente autorità giudiziaria, tre persone, per i reati di furto e ricettazione. Si tratta di un 35enne del posto quale autore del furto di un telefono cellulare e di un navigatore satellitare, asportati a Lavello il 5 marzo scorso dall’interno di un’autovettura parcheggiata in una via del centro.
carabinieri

Successive perquisizioni nelle abitazioni di un 19enne e un 21enne, entrambi di origine rumena, individuati quali acquirenti dei predetti  beni dall’autore del furto, hanno conesentito di recuperare la refurtiva, riconsegnandola al legittimo proprietario. Alla luce di quanto emerso, i tre sono stati denunciati in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Potenza.

Link sponsorizzato
Link sponsorizzato