E’ stato trovato nudo nel pozzo in località Sant’Elia Giuseppe Sansanelli, il giovane di 26 anni che era scomparso da Sant’Antcangelo il 23 dicembre scorso.
Il non ritrovamento dei vestiti tinge di giallo la vicenda del giovane che si era allontanato dalla casa dei suoi genitori per fare jogging, sport del quale era appassionato.
Perchè Sansanelli era nudo nel pozzo? Si era spogliato prima di buttarsi dentro? E perchè questo insano gesto?
Domande, queste, che già rendono inquietante la vicenda. A queste potrebbero aggiungersene altre? Era solo? E, se in compagnia, con chi?
Domande che si pone il cronista ma che certamente da ieri sera si stanno ponendo i carabinieri che indagano sulla scomparsa del giovane,  rientrato per le festività natalizie a Sant’Arcangelo suo paese di origine. Si era trasferito da qualche anno con la famiglia a Bologna dove aveva trovato lavoro per un breve periodo in una ditta che svolge lavori edili.

Come abbiamo scritto in un precedente articolo, il cadavere di Giuseppe Sansanelli è stato trovato dal proprietario del podere. Al collega Michele Giordano della Tgr Basilicata ha dichiarato di essere stato richiamato da un cattivo odore che proveniva proprio dal pozzo. Sul posto sono giunti carabinieri e vigili del fuoco. Questi ultimi hanno utilizzato unità speciali per recuperare il corpo.

Le ricerche di Giuseppe Sansanelli iniziarono subito dopo che i genitori, preoccupatisi perchè non era rientrato, presentarono denuncia ai carabinieri i quali hanno verificato le varie segnalazioni di persone che avrebbero visto Sansanelli: qualcuno in località “Fosso Farina”, zona poco distante da dove è stato poi ritrovato il cadavere del giovane; altri nel Metapontino, precisamente a Scanzano Ionico il giorno di Natale.

Durante le ricerche, il  cane molecolare Wndy – come scrive su il Quotidiano del Sud, Claudio Buono – si era fermato proprio nelle vicinanze del pozzo, non avendo trovato altre tracce.