E’ stata sequestrata la cartella clinica della neonata di Praia a Mare, ricoverata d’urgenza nell’ospedale di Lagonegro dove è deceduta.
Si vuole verificare se il decesso è stato causato da una vaccinazione alla quale era stata sottoposta.
In riferimento a quanto verificatosi una precisazione da parte del Direttore Generale del Dipartimento Politiche della Persona della Regione Basilicata, Donato Pafundi.

“La neonata – spiega Pafundi – era stata sottoposta a vaccinazione nel comune di residenza Praia a Mare e poi trasportata, in emergenza, presso il pronto soccorso dell’ospedale di Lagonegro il 18 settembre del 2016. Gli organi di stampa locali hanno già dato ampio risalto all’avvenimento, riportando informazioni giornalistiche di dettaglio. Dopo tale circostanza il responsabile aziendale di farmacovigilanza, su segnalazione del medico specialista ospedaliero, ha effettuato l’inserimento della segnalazione di reazione avversa nell’apposita rete nazionale dell’AIFA, riportando nella casella relativa al nesso di causalità la dicitura ‘inclassificabile’.
Al momento non vi è ancora alcun nesso certo di causalità tra decesso e vaccino. La cartella clinica della paziente- informa Pafundi – è stata sottoposta a sequestro da parte dell’autorità giudiziaria”.