Comparirà domani davanti al giudice monocratico il quarantenne che ieri sera ha sfondato con l’auto la vetrina del bar “Nueva Vida Cafè” in viale Firenze a Potenza (vedi articolo).
E’ stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Potenza, coordinati dal capitano Gennaro Cascone subito dopo l’insano gesto che ha praticamente distrutto l’ingresso del locale e ferito il proprietario che ha fatto appena in tempo ad evitare l’auto.

L’uomo, risultato con un tasso alcolemico superiore alla norma  e positivo all’assunzione di droghe, si era recato più volte nel bar per chiedere da bere.
Avendo avuto un rifiuto, si è messo alla guida dell’auto, una Ford Fiesta, e dopo aver abbattuto due paletti in ferro posti a protezione del porticato, ha sfondato  la vetrata del bar.
Non contento, per ben quattro volte ha inserito la retromarcia per poi prendere di nuovo la rincorsa e con maggiore violenza ha abbattuto il pilastro che divideva i due accessi adiacenti del bar. Inutile il tentativo di un cliente del bar di bloccarlo.